Slider by IWEBIX

Black Flame – Torment & Glory (2004)

Pubblicato il 21/03/2006 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Torment & Glory
Autore: Black Flame
Genere: Black Metal
Anno: 2004
Voto: 6.5

Visualizzazioni post:61

Mi arriva lesto lesto il lavoro di questa band e rimango subito piuttosto male nel constatare l’assoluta assenza sia di un artwork che di un booklet o quant’altro di grafico ci sia… tant’è (disponibile comunque sul loro sito).
I Black Flame sono una band rodata e attiva da anni nel panorama underground italiano attivi nel nord italia, in provincia di Torino dove sono nati, sin dal 1999 e hanno all’attivo ben 2 demo del 2001 e 2002, un album autoprodotto, “The Third Revelation” e l’ultimo disco in questione “Torment and Glory” che esce sotto la sconosciuta (almeno per me) etichetta Eerie Art Records.
Tralasciando le notizie di folklore e passando ad un’analisi della musica vera e propria, il terzetto italiano ci presenta come ci si poteva aspettare dal moniker un black metal spesso tirato, ma che riesce ad essere in molte parti atmosferico e lugubre come questo genere di metallo impone.
Alcune tracce come l’opener “in Nomine Glorie” o “From Ashes I’ll Reborn” si presentano come delle old school song, tirate e molto spietate nel riffing di chitarra che ricorda spesso Darkthrone e Dissection, se vogliamo. A mio parere però i Black F lame danno il meglio nei pezzi ragionati e cadenzati come il mid tempo “Winds ov Flagellation” che incute un’aura molto ma molto malvagia che fa risultare l’ottimo lavoro di m:A Fog dietro alle pelli, vero e prorio punto di forza della band a mio avviso. Grande lavoro di doppia cassa e spesso nei tempi veloci un blast beat molto compatto e preciso (non si sfiorano i picchi di Inferno –Behemoth – ma siamo su livelli alti) che riescono a valorizzare anche pezzi un po’ fiacchi come la veloce “Burn with me!”. Prova non sopra le righe per il cantante chitarrista Cardinale Italo Martire invece, che sebbene riesca a saper essere incisivo con la voce screaming classica black, non risulta altrettanto con la chitarra, sempre troppo in secondo piano rispetto alla sezione ritmica accompagnata da Serpentrax al basso, pecca che si denota molto dalla produzione. L’album è stato registrato agli One Voice Studios di Chiavasso (TO) nel febbraio 2004. Rimane da dire che oramai di band black metal vecchio stile ce ne sono ed è dura tirare le somme, poiché purtroppo il genere seppur genuino rimane inflazionato e si ricade nei luoghi comuni secondo cui non si è inventato nulla di nuovo e sono cose già sentite.
Di nota ad ogni modo il curriculum live dei nostri che hanno suonato con Opera IX e fra poco saranno in un mini tour con i Forgotten Tomb in Italia e Slovenia ad indicare comunque l’intensa attività che la band riesce a crearsi. Credo che gli manchi davvero poco per il grande passo verso il successo, prima cosa fra tutte una produzione più adeguata.
In definitiva un ascolto per i veri true balck metallers, che riamrranno affascinati senza dubbio dalle atmosfere lugubri, ma per cho certa sonorità altenative credo che la furia dei Black Flame non sia adeguata.
N.b: il sito web è davvero ben fatto!

Tracklist:
1- In Nomine Gloriae
2- Winds ov Flagellation
3- Burn with Me !
4- From Ashes I’ll reborn
5- Orgiastic Funeral
6- Wounded Torment
7- O:B:F
8- …The Other Face ov Hell
9- My World … My Purgatory

Lineup:
Cardinale Italo Martire – voce, chitarra
Serpentrax – basso
M:A Fog – batteria

Sito Ufficiale: www.black-flame.net
Contatto: info@black-flame.net

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *