Slider by IWEBIX

Holy Sinner – Don’t challenge the holy sinner (2005)

Pubblicato il 22/03/2006 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Don't challenge the holy sinner
Autore: Holy Sinner
Genere: Heavy Metal
Anno: 2005
Voto: 6.5

Visualizzazioni post:152

Davvero niente male i toscani Holy Sinner! (se nel monicker c’è la parola”Holy” allora quello è un disco che devo recensire io…eheheh… N.d.R.) Attivi dal 2002 e con un demo dello stesso anno alle spalle,giungono con questo “Don’t Challenge The Holy Sinner!” al loro primo Ep composto da cinque pezzi realizzati tra il 2003 e il 2004. “Don’t Challenge…” racchiude quattro pezzi (“Dead Sky” è l’intro) di un classic metal profondamente debitore di quanto realizzato nei primi anni 80 dai signori Iron Maiden con l’inserimento delle tastiere. Passando direttamente alla traccia due, ecco “Holy Sinner” che esplode dalle casse del mio stereo con tutta la sua carica maideniana grazie ad un riff iniziale che porta subito alla band inglese ma che mette in evidenza, man mano che la canzone si snoda lungo i quasi sei minuti di durata, anche la vena melodica della band sottolineata dall’uso della tastiera, mai sovrautilizzata ma che anzi da un sapore particolare a questa canzone e, come scoprirò proseguendo nell’ascolto, anche alle altre. C’è pure un passaggio di hammond (!) che mi ha fatto venire in mente il rock degli anni ’70…..metteteci inoltre degli assoli di chitarra assolutamente validi: tirate le somme e il risultato finale è un gran bel pezzo, capace di dare carica e di far muovere la testa! “Sleeping # 1” si muove più o meno sulle coordinate musicali di “Holy Sinner” anche se qui i tempi si fanno più cadenzati: non mancano comunque i preziosi inserti di tastiera, una sezione ritmica in gran spolvero e che fa bella mostra di se su tutto l’Ep e i micidiali assoli della temibile (in senso buono!! J ) accoppiata Roberto&Matteo. Senza dubbio un buon pezzo anche se personalmente la traccia precedente mi ha dato un qualche cosa di più in termini di coinvolgimento…Andiamo avanti, ed ecco “My Secrets”, introdotta dall’ennesimo riff killer e che si sviluppa sui maideniani canoni citati finora, non fosse per un azzeccatissimo break di pianoforte piazzato al punto giusto e che non mi sarei mai aspettato!! La chiusura del pezzo spetta comunque ad un’altro fierissimo assolo di chitarra….. Ultima traccia, ossia “The Spider”, song introdotta dal pianoforte quasi subito affiancato dalla chitarra per un’altra cavalcata di puro heavy metal ottantiano, degna chiusura di un buonissimo Ep d’esordio: i sei toscani sanno il fatto loro, hanno realizzato davvero un buon prodotto, registrato bene e suonato meglio, ma che sicuramente non spicca per originalità. Detto questo, la stoffa non manca in nessuno dei componenti la band e questo è solo il loro primo lavoro…..

Tracklist:
1- Dead sky
2- Holy sinner
3- Sleeping # 1
4- My secrets
5- The spider

Lineup:
Andrea Sklemba – voce
Roberto Mannini – chitarra
Matteo Cozzolino – chitarra
Dario Calamai – tastiere
Stefano Guidi – basso
Andrea Ammannati – batteria

Sito ufficiale: www.holy-sinner.com
Contatti: holysinner@firenze.net

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *