Slider by IWEBIX

Elven – Damned Marsh (2005)

Pubblicato il 16/05/2006 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Damned Marsh
Autore: Elven
Genere: Black Metal
Anno: 2005
Voto: 8

Visualizzazioni post:86

Ed ecco finalmente il demo degli Elven, gruppo che si forma a cavallo della provincia pavese e quella milanese.
Il quintetto ci offre un black metal dalle tinte folkloristiche che parla di storie, leggende e ambientazioni magiche della zona del Ticino.
Ma passiamo a ciò che più ci interessa: la musica. Il primo pezzo dopo una suggestiva intro è “The Witch Hollow”, che ci catapulta in una danza stregonesca nel mezzo dei boschi ticinesi dove le voci di Ivy e Berg si sovrappongono ad un riffing possente e dal taglio decisamente black metal ma che lascia un po’ di spazio al folklore nel ritornello; suggestive anche le parti parlate, ad opera della modulata voce di Ivy, e l’assolo conclusivo. Terza canzone del demo è la title-track, “Damned Marsh”, la quale si apre con una chitarra pulita che ci fa respirare tutta l’atmosfera della “palude maledetta”.
E’ una canzone la cui struttura, molto ben curata, ci permette di non perderci degli oltre 11 minuti di cui è fatta, tra alternarsi di parti velocissime e lente melodie.
La sezione ritmica della band può avvalersi dell’altissima competenza della batteria di Marko che ben si sposa con la chitarra di Sorghum ed il basso di Ilden.
Ed ecco “Pulcra Silva”, la quarta traccia di “Damned Marsh”, che ci insegna un po’ di storia delle nostre parti raccontandoci della nascita di Mortara (cittadina pavese in cui l’anno scorso si è tenuto il primo Ep Metal Fest!). Si apre con un assolo di batteria e continua lanciandosi in un riffing potente e veloce.
In questa canzone si avvertono le influenze dei grandi gruppi viking del nord Europa nei cori che annunciano la nascita di Mortis Ara.
Per concludere il demo, gli Elven ci propongono un outro composta da una parte di chitarra dolcemente arpeggiata alla quale si sovrappone una melodia fischiettata, il tutto contornato dallo scrosciare di flutti costanti e rilassanti. Tirando le somme direi che è un’ottima prova per gli Elven, le canzoni sono ispirate e ben realizzate. Il lavoro svolto potrebbe migliorare rinforzando un po’ il lavoro del basso, a volte anonimo, ma probabilmente dovuto alla registrazione casereccia.

Recensione a cura di Dest

Tracklist
1- The Witch Hollow
2- Damned Marsh
3- Pulcra Silva
4- Outro

Line up:
Berg – chitarra e voce
Ilden – basso
Ivy – voce
Sorghum – chitarra
Marko – batteria

Contatti:
lovied@genie.it
nekrosaggina@gmail.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *