Slider by IWEBIX

Haemophagus – Into The Mortuary (2005)

Pubblicato il 6/06/2006 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Into The Mortuary
Autore: Haemophagus
Genere: Brutal Death Metal
Anno: 2005
Voto: 7

Visualizzazioni post:95

Negli ultimi anni la scena death americana è un po’ calata, sia dal punto di vista delle uscite, sia da quello qualitativo, nonostante le vecchie band pioniere del genere siano ancora attive, Cannibal Corpse e Morbid Angel su tutte. I nostri Haemophagus possono accollarsi l’intento di riportare in Italia lo status d’eccellenza che merita questo genere, viste le loro abilità e la qualità della proposta presente in questo demo e nonostante la giovane età della band, formatasi solo nel 2004.
Le quattro tracce, più un intro e una cover, sono in sostanza un brutal death metal cattivo e preciso, che non si fa carico di innovare il genere con qualche trovata, ma che anzi prende gli insegnamenti delle band madri sopra citati per rivederli in chiave personale. Non siamo davanti al disco death del secolo ovviamente, ma penso che davvero sia un punto di partenza ottimo per una band agli esordi.
I quattro siciliani, guidati dal carisma vocale del growl dell’ottimo Claudio si alternano fra sfuriate in blast beat ad opera del bravo drummer David, coadiuvato ottimamente da Sirio al basso, sempre attento a non far mancare la base ritmica anche quando Giorgio si prodiga in solos malati con la sua chitarra.
Degna di nota inoltre la title track “Into the Mortuary”, pregna di un mood molto funereo che quasi rimanda a influenze black, finchè la sfuriata di violenza non rimanda la mente alla violenza e pesantezza del death.
Chiude la cover degli Hypocrisy “Osculum Obscenum”, ben interpretata dalla band sicula e che ben si amalgama al resto dell’album. Il tutto condito da una produzione davvero buona ad opera dei “Against you bastard” studio di Palermo.
Aggiungo una nota di merito per l’artwork, sebbene semplice e diretto, molto in linea con lo stile e quasi retrò, che richiama cioè lo stile di fine eighties e inizio nineties, che oggi si è un po’ perso a favore si superproduzioni grafiche. Nota negativa (personale però) che aggiungo è la mancanza delle liriche nel booklet. Non un errore imperdonabile sia chiaro, ma una piccola mancanza facilmente recuperabile.

tracklist:
1- Intro
2- Waiting for your funeral
3- Spinal deviation
4- Into the mortuary
5- Psychotic stranglation
6- Osculum Obscenum

Lineup:
Claudio – voce
Giorgio – chitarra
Sirio – basso
David – batteria

Contatti: haemophagus@hotmail.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *