Slider by IWEBIX

Saracen – Vox In Excelso (2006)

Pubblicato il 21/09/2006 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Vox In Excelso
Autore: Saracen
Genere: Heavy Metal
Anno: 2006
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:63

Ci sono gruppi che posseggono una qualità chiamata “talento”, che fa sì che possano permettersi un’album ogni tantissimi anni pur rimanendo sempre freschi e godibili come se per loro l’età e le mode del momento non esistessero. Uno di questi gruppi sono i Saracen, gruppo poco famoso rispetto ai nomi di culto che fondarono la New Wave Of British Heavy Metal, cugini meno fortunati di gruppi come Saxon, Iron Maiden e anche dei Judas Priest. Questa voglia di reunion che da qualche tempo gira nel panorama heavy metal ha evidentemente contagiato anche loro, che dopo l’ultimo album inedito targato 1984 (e una simil-raccolta del 2003) hanno fatto uscire questo “Vox In Excelso”. Parliamoci chiaro, ho letto attentamente il booklet e ho storto la bocca a più riprese. Non mi aspettavo, infatti, che le trame del “Codice Da Vinci” arrivassero anche al metal, con un vero e proprio concept dedicato ai templari e al segreto del Santo Graal, con tanto di Priorato di Sion, dipinto dell’Ultima Cena, continui accenni a “Mary”, ecc.ecc. Insomma, partivo prevenuto e ci sarebbe voluto parecchio per farmi cambiare opinione. Ma i Saracen mi hanno davvero stupito, confezionando un album di roccioso metal classico, a tratti epico e sognante come nella splendida “Exile”, altre volte dolce come nella ballad “Where Was Their God”, più spesso veloce e trascinante come in “The Order”. Non vanno dimenticati pezzi come “The Power And The Glory” che ti fanno spulciare il booklet in ogni sua parte per convincerti che non si tratta di un pezzo anni 80 restaurato.. nota di merito anche per la bella “Mary”, dal ritornello melodico quasi AOR.
Piccola pecca secondo me le parti narrate dalla pur brava Meg Maunder, alla lunga un po’ noiose, sopratutto se a farle da contraltare c’è la meravigliosa voce di Steve Bettney. L’album comunque è particolarmente lungo, quindi non lascerà certo con l’amaro in bocca, anzì farà agitare teste in nome di una corrente musicale che continua ancora oggi ad essere da punto di riferimento per i più giovani. Ci restano alla fine ancora un paio di dubbi riguardo ai “segreti” contenuti in “Vox In Excelso”, uno riguarda il misterioso segreto dei Templari che si vuole essere legato a Maria Maddalena, e l’altro riguarda il segreto dei Saracen: come avranno fatto, dopo così tanti anni di silenzio, a tornare di nuovo con un album così bello?

Lineup:
Paul Bradder : Keyboards
Steve Bettney : Vocals
Rob Bendelow : guitar
Richard Bendelow : bass, vocals

Special Guest : Mark Cross : drums

Tracklist:
1 – Lament
2 – Meet Me At Midnight
3 – Exile
4 – The Order
5 – Militum Christi
6 – Mary
7 – Vive Dieu…Saint Amour
8 – The Power & The Glory
9 – Chain Reaction
10 – Vox In Excelso
11 – Where Was Their God?
12 – Priory Of Zion

Sito ufficiale della band : www.templarmusic.co.uk
Album distribuito in Italia da Frontiers : www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *