Slider by IWEBIX

Therion – Gothic Kabbalah (2007)

Pubblicato il 4/02/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Gothic Kabbalah
Autore: Therion
Genere: Atmospheric Metal
Anno: 2007
Voto: 6

Visualizzazioni post:89

All’inizio suonavano death, poi si sono spostati verso una musica sì estrema ma epica e sinfonica, poi hanno abbracciato anche delle influenze folk. E adesso? Cosa hanno deciso di combinare i Therion? Dalle note arrivatemi insieme a questo doppio cd, apprendo che la band al giorno d’oggi si definisce Atmospheric Metal, definizione che vuole dire tutto e niente e che, dopo pochi minuti, cessa del tutto di avere un significato. I Therion, infatti, al giorno d’oggi suonano prog. Ecco scoperto l’arcano. Una musica ridondante e pomposa, ricca di bizzarri arrangiamenti e con l’uso di strumenti inusuali come trombe e flauti traversi, che ha abbandonato quasi totalmente le origini e il metal estremo. Non sorprendetevi quindi se un pezzo come “The wisdom and the cage” vi ricorderà a più riprese i Dream Theater, o se la title track vi rimanderà agli ultimi dischi, e quindi per stessa ammissione della band decisamente prog, degli Iron Maiden, perché il nuovo sound del combo svedese è questo, e, nonostante essi abbiano tutte le capacità necessarie a cimentarsi con un genere cosi complesso, l’ascolto di questo doppio album non è un compito semplicissimo. C’è poi da sottolineare che il primo cd è appunto quasi totalmente prog (escludendo l’affascinante ballad “Perennial Sophia”, per chi scrive il pezzo migliore della raccolta) con addirittura la finale “Thul” che ricorda i Jethro Tull, mentre il secondo, anche per l’uso più continuo della voce della splendida Katarina Lilja, è più epico e sinfonico, con anche dei piccoli, ma decisivi, riferimenti al seminale “Theli”, rendendo questa parte la più metal del lavoro. Tutto questo per dire che qui non ci troviamo davanti a un disco da disprezzare o da usare come sottobicchiere, ma che a mio parere i Therion hanno osato un po’ troppo con questa release, anche soprattutto per la durata del lavoro(quasi un’ora e venti) che potrebbe scoraggiare più di un ascoltatore, in particolare tra quelli che non sono esattamente dei die hard fans della band svedese.

Tracklist:
CD1
1-Der Mitternachtlöwe
2-Gothic Kabbalah
3-The Perennial Sophia
4-Wisdom and the Cage
5-Son of the Staves of Time
6-Tuna 1613
7-Trul
8-Close up the Streams

CD2
1-The Wand of Abaris
2-Three Treasures
3-Path to Arcady
4-TOF – The Trinity
5-Chain of Minerva
6-The Falling Stone
7-Adulruna Rediviva

Line up:
Christofer Johnsson:Guitar, Keyboards, Programming
Kristian Niemann:Lead and rhythm guitars, Keyboards
Johann Niemann:Bass guitar, Guitar, Acoustic guitar
Petter Karlsson:Drums, Guitar, Keyboards, Vocals, Percussion
Special guests:
Mats Levén:Vocals, Guitar
Snowy Shaw:Vocals
Katarina Lilja:Vocals
Hannah Holgersson:Vocals
Jonas Samuelsson-Nerbe:Tenor
Anna Nyhlin:Solo soprano on The Falling Stone and Path to Arcady
Karin Fjellander:Choral soprano
Ken Hensley:Hammond organ
Joakim Svalberg:Hammond organ
Rolf Pilotti:Solo flute on Gothic Kabbalah and Trul
Stefan Glaumann: Tambourine

Sito Ufficiale:www.megatherion.com
Album distribuito in Italia da Audioglobe – www.audioglobe.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *