Slider by IWEBIX

Le Singe Blanc – Strak! (2006)

Pubblicato il 3/03/2007 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Strak!
Autore: Le Singe Blanc
Genere: Nessuno
Anno: 2006
Voto: 2

Visualizzazioni post:71

Sarò breve, conciso, lapalissiano e iperbolico.
Se l’intento di questo lavoro era radunare in un singolo supporto le combinazioni di frequenze che perfettamente potrebbero rappresentare il concetto di “raccapricciante”, “dissonante”, “disturbante”, “ignominiosamente fastidioso”, o se è una tesi sui suoni che meno hanno una relazione l’uno con l’altro, oppure ancora se è un tentativo tipo quello degli impressionisti di dare evidenti aberrazioni della mente umana, inutili in senso stretto e lato, a dei deficienti pieni di soldi “per vedere se non se ne accorgono” ebbene questo capolavoro centra perfettamente l’obiettivo.
Amanti delle nenie senza senso, dei “beep” che non si capisce se sono a tempo oppure se sono errori di masterizzazione oppure inseriti nel promo per limitarne la diffusibilità (e vi assicuro che non c’era rischio) correte! Cultori del techno-jazz prog dissonante a scatti con voce che canta in modo stonato su altre canzoni di altre nazioni di altre dimensioni, fate la fila!
Leggiamo la bio insieme! La band ha percorso in lungo in largo la Francia (e probabilmente non li hanno picchiati abbastanza), e fortuna per noi ha avuto la gloriosa idea di pensare di attaccare il resto d’Europa con la musica del fastidio! Sicuramente è “un lavoro eccitante”, come lo è uno che ti sveglia con un rumore che farebbe rizzare i peli pubici anche ai Meshuggah (che stimo dal profondo), ed andrà sicuramente a ruba sugli scaffali (degli aspiranti suicidi) ed altrettanto sicuramente aumenterà la vendita di psicofarmaci a macchia di leopardo come triste eredità del suo passaggio.
In chiosa finale, il tristo foglio ci avverte che i nostri peggiori amici “sono in giro con le migliori intenzioni”! Un’ottima occasione per stare in casa ad imparare il punto croce, a fare l’enigmistica o a contare i granelli di polvere: naturalmente con una pentola di olio esausto bollente sul fuoco: casomai suonassero il campanello!

Ma si può….

Line-up:
Non riesco a trovare informazioni a riguardo né sul packaging in mio possesso né sul sito. Credo che questo sia una misura a cautela della loro incolumità.

Tracklist:
1. Onktoï
2. Goudroun
3. Ogar
4. Rashmoune
5. Daubeschmaltooo
6. Wilkmen neudreï
7. Geluk tu chluk
8. Hapster
9. Zizanzoizanziz
10. Zgwuëg
11. Zouk
12. Normann
13. Blayen

Contatti (che vi sconsiglio caldamente):
Sito: www.lesingleblanc.org (.org!!!!)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *