Slider by IWEBIX

Goddass – Memories (2006)

Pubblicato il 4/03/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Memories
Autore: Goddass
Genere: Nu Metal/Crossover
Anno: 2006
Voto: 8

Visualizzazioni post:117

Finalmente i Goddass sono tornati. Dopo due anni e innumerevoli annunci più o meno ufficiali la band capitanata dai fratelli Salerno ha dato alle stampe il successore dell’ottimo esordio “The Outsider”. Il disco in questione si presenta abbastanza diverso dal suo predecessore. Nonostante una produzione forse troppo precisa e pastosa che non rende esattamente giustizia al combo l’album esplode come esattamente dovrebbe fare, con una commistione di suoni che prende la violenza dell’esordio dei Nostri e la mescola a una vena melodica davvero inaspettata, che proprio per questo motivo rende le canzoni davvero appassionanti dopo pochi ascolti. Il modo migliore per apprezzare questa release è quello di spararlo a tutto volume nel vostro stereo, di modo che tutta la potenza che i nostri sprigionano non venga condizionata da suoni sì buoni, ma forse troppo puliti. La release si dipana veloce e dinamica attraverso pezzi come la riuscitissima “Trd”, che è un pò il manifesto della nuova direzione intrapresa dal quartetto, dove l’aggressione pura in stile Slipknot e Korn si scontra piacevolissimamente con aperture melodiche che strizzano l’occhio agli ultimi Ill Nino e Lostprophets, a creare una delle tracce più riuscite dell’intero lavoro. Traccia che sicuramente se la gioca alla grande con l’altrettanto superba “Jasmine’s Hell”, la quale, inspiegabilmente piazzata alla fine, si muove su territori meno tirati ma grazie all’enorme emotività del ritornello e ad un arpeggio iniziale di grande livello cattura subito alla grande l’attenzione dell’ascoltatore. E’ ovvio poi che Al e compagni non si siano dimenticati del loro recente passato e pezzi come la terremotante “Mind of Mine” (dalla pesantezza mai ascoltata finora in un disco della band) o il singolo “Side” stanno qua a dimostrarcelo, con riffs granitici accompagnati dalla voce di un Al ispirato come non mai, senza tuttavia celare del tutto quel flavuor melodico che caratterizza tutta l’opera. Dal punto di vista tecnico c’è da notare che tutto il combo è migliorato e anche in pezzi come la ballad acustica “Belong to me” o nella riedizione in versione orchestrale della già edita “Soldier” emergono tutte le capacità di questi quattro ragazzi nel passare dall’assalto all’arma bianca della già citata “Mind of Mine” ad atmosfere più emotivamente dense e delicate. A mio parere, come già detto, l’unica nota parzialmente dolente del disco, a parte un paio di pezzi a mio modo di vedere più adatti a “The Outsider” che al nuovo corso intrapreso dai Nostri come “What’z Up” e “Save Me”, è la produzione, che se da un lato mette in risalto le ottime capacità tecniche del complesso, dall’altro ne limita l’esplosività pura, fattore che si nota sopratutto ascoltando le canzoni dal vivo. In conclusione posso dirmi decisamente soddisfatto da questa seconda prova in studio e aspettandoli live non posso che promuovere a pieni voti il ritorno dei Goddass. Complimenti.

Tracklist:
1-Shut
2-TRD
3-Mind of Mine
4-What’z Up?
5-Belong to Me
6-Memories
7-j.u.m.p.
8-Save me
9-The Only One
10-Side
11-Soldier
12-Jasmine’s Hell
13-B-Her

Line up:
Al Salerno-voce e chitarra
Nac-chitarra
Vendra-Basso
T Salerno-Batteria

Sito ufficiale:www.goddass.com
Contatti:www.myspace.com/goddass
goddass@libero.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *