Slider by IWEBIX

Drakkar – Classified (2007)

Pubblicato il 2/04/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Classified
Autore: Drakkar
Genere: Heavy Metal
Anno: 2007
Voto: 8

Visualizzazioni post:144

Martedì ho lavorato 14 ore!
Dalle 9 alle 23! Quattordici! Il doppio di 7! QUATTORDICI!!!
Sono tornato a casa con 3 mal di testa incastonati uno dentro l’altro e un principio di ebola autogerminante spontanea. Non mi rimaneva altro da fare che prendere del nimesulide (una dose massiccia) e buttarmi a letto sperando di cessare di respirare prima del sorgere del sole così da potermi riposare PER SEMPRE!!!
La mattina dopo purtroppo ero ancora vivo, ma di un malumore cosmico.
Ora, a voi, cari lettori e lettrici, so che tutto ciò non fregherà una cepparuola, ma questa premessa mi viene comoda per farvi capire che 1) dovreste smetterla di lamentarvi quando l’unica vostra attività giornaliera è studiare 8 misere ore arrovogliati sul divano e col frigo in parte, 2) che mercoledì nemmeno Angelina Jolie nuda alla mia porta avrebbe potuto suscitarmi una qualsivoglia reazione positiva e 3) che grazie a tutto ciò il voto si alza di mezzo punto!
Ma mercoledì leggenda vuole che io abbia acceso il pc e controllando il forum di EP l’adrenalina abbia ripreso a inondare a fiotti il mio miserrimo encefalo, leggendo la notizia del RITORNO DEI DRAKKAR!!!!!!! Ora qualcuno di voi potrebbe avere una reazione un po’ lenta a questa notizia, ma ciò è ammissibile solo se siete stati lobotomizzati..più volte.
Non potevo che fiondarmi sul loro sito a scaricare le canzoni che compongono il nuovo mini: già perchè l’ultimo lavoro di questi 5 fieri metallari nostrani è un mini composto da 4 pezzi nuovi di pacca e, soprattutto, scaricabile gratuitamente via internet, con tanto di booklet allegato pronto per essere stampato, da chi, come il sottoscritto, vuole una custodia con tutti i crismi da inserire nella sua collezione di cd. Questa mossa non solo è un grandissimo regalo per i fan, che attendevano da 5 anni qualcosa di nuovo da questi ragazzi, ma è anche la testimonianza di quanto i Drakkar vogliano tornare a tutti i costi a contatto col loro pubblico, soprattutto dopo il successo ottenuto dallo stupendo “Razorblade God”.
Dopo questa lunga e doverosa introduzione parliamo della prima traccia ovvero “Killer Elite”: canzone dal puro sapore heavy metal, che colpisce in modo facile l’orecchio ed entra in testa fin da subito, impedendoti di smettere di canticchiarla ad libitum durante la giornata. Ormai i Drakkar ci hanno abituato a godere delle più disparate citazioni inserite nelle loro canzoni, provenienti dal mondo della cultura moderna. Anche “Killer Elite” è una citazione, infatti si tratta di un fumetto di fantascienza scritto e disegnato da un gruppo di autori esordienti e che narra sei storie di assassini a pagamento, delle loro diverse personalità e di cosa li accomuna, oltre che essere anche il titolo di un noto film di Sam Peckimpah. Stupenda aggiunta a fine canzone il tipico “ch-ch” prodotto da un fucile a pompa che viene ricaricato!
Segue a ruota “Nights In The City Of Vice”, ispirata a una serie di videogiochi che ha fatto storia ovvero “Grand Theft Auto” e nello specifico a “GTA: Vice City”; anche questo pezzo prende subito con le sue sonorità, a mio avviso, molto anni 80, senza mai stancare neanche dopo ripetuti ascolti.
Terza canzone è “A Sacrifice Of Angels”, per cui non sono riuscito a trovare un chiaro riferimento: l’unica cosa che mi sovviene di possibilemente correlato è l’omonimo episodio di “Star Trek: Deep Space Nine”, che tra l’altro è il sesto della sesta stagione, ma potrebbe anche non azzeccarci nulla!
Si arriva in fretta all’ultimo pezzo di “Classified”, che io considero anche il migliore del mini, ovvero “The Scarlet Legacy Of Speed”, epica cavalcata power metal dedicata a Flash, il leggendario supereroe velocista della DC Comics.
La produzione è eccellente, le ritmiche coinvolgentissime e la voce di Dave, pulitissima o molto sporca a seconda di cosa richiede lo stile della canzone, continua a stupire. I testi di Dario continuano a essere originali e sagaci e gli altri membri della band, sia quelli storici che le new entries, come il batterista Giulio Capone, fanno il loro sporco lavoro per rendere a breve questi pezzi incancellabili dal cuore dei fans.
Lo stile è cambiato rispetto a “Razorblade God” e sono sparite le influenze thrash che caratterizzavano quel bellissimo album, ma anche a fronte di uno stile più classico, i Drakkar dimostrano di poter fare quello che vogliono e poterlo fare al meglio.
Il gruppo è stato lontano dalle scene veramente troppo per cause varie, tra cui l’abbandono per motivi personali dello storico batterista (uno dei membri fondatori) e anche per difficoltà nel portare avanti qualcosa che richiede molto tempo e che spesso va a scontrarsi con la vita quotidiana dei vari membri della band, che non si mantengono con la musica e devono pur guadagnarsi da vivere sgobbando al lavoro come tutti.
Ma ora finalmente l’attesa è finita e possiamo goderci questo stupendo prodotto che un po’ conclude un’era e ne apre un’altra, che speriamo essere una nuova e duratura era di trionfi, perchè questi ragazzi un posto nella storia del metal devono conquistarlo!
Se lo meritano perchè sono bravi, hanno passione da vendere e, lasciatelo dire a qualcuno che li ha conosciuti di persona, sono anche delle grandi persone!
Supportateli perchè, non mi ricordo se l’ho già detto: I DRAKKAR SONO TORNATI!!!

Tracklist:
01 – Killer Elite
02 – Nights In The City Of Vice
03 – A Sacrifice Of Angels
04 – The Scarlet Legacy Of Speed

Lineup:
Davide “Dave” Dell’Orto: Voce
Dario Beretta: Chitarra Ritmica, Chitarra Solista, Cori
Simone Cappato: Basso
Corrado “La Sciura” Solarino: Tastiere
Giulio Capone: Batteria

Sito Ufficiale: www.drakkarweb.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *