Scala Mercalli (Sergio Ciccoli)

Visualizzazioni post:430

Riecco online la vecchia intervista agli Scala Mercalli, avvenuta con l’amico batterista Sergio Ciccoli nel lontano febbraio 2004 o giù di lì..

Ciao ragazzi! è un piacere per me intervistarvi, vi ho visti dal vivo e siete veramente forti, cominciamo dal genere, un bel power metal con tendenze epiche. Ma mi sbaglio o in certi pezzi si sentono molto anche le influenze classiche? voi vi limitate a definirvi “power metal band”?

Innanzitutto grazie per i buoni apprezzamenti, comunque è vero forse “Power” non completa molto la definizione del nostro genere, lo vediamo più come un miscuglio tra il buon vecchio Speed Metal con influenze sia classiche che Thrash , ma poi se sia corretta come definizione lo lasciamo dire a chi ci viene a sentire..

Leggo sul vostro sito che tra pochi giorni entrerete in studio per registrare un nuovo demo. Potete darci qualche anticipazione? sarà simile a “Gargoyle”?

Stavolta non sarà un Demo ma finalmente un Album con almeno 11 brani, sì dico almeno perchè in effetti ne abbiamo diversi che purtroppo rimarranno per adesso fuori..collegamenti con il demo Gargoyle ci sono indubbiamente anche perchè nel Cd ci saranno 2 brani del demo che abbiamo riregistrato in una versione migliore.. ma non tutti i pezzi suoneranno su quel genere anche perchè nel frattempo ci siamo migliorati e forse anche un pò induriti..Comunque penso e spero sarà un lavoro completo e con diverse sfaccettature Metal , dai pezzi più duri a quelli più melodici e classici.

Come vanno i contatti con le case discografiche? dovremo attendere molto per vedere il primo full-lenght degli Scala Mercalli pubblicato sotto un’etichetta?

Bè sono un pò scaramantico a dire certe cose visto le vecchie esperienze, comunque contatti ci sono, di quale natura è presto per dirlo.. Comunque aspetteremo a definire con chiunque fino all’uscita di un promo/singolo del Cd intitolato “Scream of Revenge”che conterrà 4 brani del repertorio e che servirà anche a far sentire la qualtà del nostro lavoro..

Domanda-trabocchetto: voi fate un sacco di esibizioni live, tra l’altro molto belle, questo chiaramente va a discapito della registrazione di nuovi pezzi in studio, continuando così sarete sempre più apprezzati nella vostra regione ma farete fatica ad oltrepassare i confini e ad avere dei contatti. Il mio pensiero è giusto?

Beh, il pensiero è giusto per chi ci ha conosciuto in questo ultimo periodo , il fatto è che purtoppo abbiamo avuto un passato con qualche difficoltà …che ci ha fatto tardare le nuove registrazioni, ma comunque insieme alle esibizioni Live abbiamo sempre portato avanti il discorso nuovi brani e nuove registrazioni .. Appena abbiamo consolidato la line-up siamo tornati in studio e vedremo di organizzarci anche per suonare fuori dai nostri confini..

Come sono i rapporti con i gruppi della vostra zona? la scena delle Marche è molto ben fornita, tra i Dynamic Lights, gli Infernal Poetry, gli Edenshade, ecc.ecc. voi poi avete suonato con un sacco di gruppi, avete mai pensato a collaborazioni (tipo quella Infernal Poetry-Dark Lunacy)?

I nostri rapporti suono buoni con tutti gli altri gruppi locali infatti spesso con alcuni suoniamo insieme e per quanto sia possibile cerchiamo di supportarci, ma il fatto è che purtoppo non è possibile farlo con tutti per problemi logistici diciamo.., comunque noi abbiamo rispetto per tutte le Metal band locali con le quali spesso ci ritroviamo nei soliti posti, e penso tale rispetto ci venga contraccambiato.. Un progetto con un altro gruppo lo abbiamo con i Deliverance, band a noi molto vicina sin dai primi tempi , stiamo portano avanti un Live project chiamato Metal Devastation, una spece di mini tour nei locali più grandi dove è più difficile suonare ; inoltre cerchiamo di coinvolgere per ogni data almeno altre due band locali.. Per collaborazioni più approfondite vedremo in futuro.

Leggo che avete partecipato a diversi concorsi della vostra zona, arrivando alle finali spesso come unico gruppo metal. Questa cosa vi da’ soddisfazione o al contrario vi deprime vedendo che forse, oltre a voi, non ci sono altri gruppi metal che riescono a farsi conoscere e apprezzare?

Abbiamo partecipato a 2 tipi di concorsi, un tipo organizzato dai comuni locali più che altro per vedere se c’era ancora la solita ignoranza che pregiudica tutti i gruppi Metal e debbo dire che c’è stata una certa soddisfazione ad arrivare anche secondi in quanto in passato probabilmente non ci avrebbero fatto nemmeno suonare.. Nel secondo caso abbiamo suonato solo ad un concorso organizzato da un nuovo locale dove volevamo solo farci sentire e che invece ci ha fatto arrivare in finale, ma è stato divertente anche in quel caso.. Comunque a noi fa piacere essere stati apprezzati e anche se siamo stati l’unico gruppo Metal ad arrivare nelle finali, altri gruppi emergenti si sono fatti comunque valere e spero continuino cosi sulla giusta via.

Come vedi la scena metal italiana attuale, paragonata ai tempi in cui avete iniziato a suonare, ricordando ai lettori che vi siete formati nel lontano 1992?

Bè dal 92 ad oggi sono cambiate moltissime cose, nella maggior parte in meglio soprattutto se si pensa alle opportunità che un gruppo può avere oggi e che prima sembravano un sogno, mi riferisco soprattutto alla mentalità della gente oggi più aperta, al maggior numero di locali dove potersi esibire , produttori e studi interessati al Metal nello specifico e finalmente una scena italiana con gruppi che si sono fatti valere anche a livello internazionale. Purtoppo però questi fenomeni hanno anche fatto sì che ci sia stata una commercializzazione sregolata di alcuni generi e mi riferisco soprattutto al Power Metal dove vedo molta gente che secondo me di Metal hanno solo gli strumenti, ma non la vera attitudine … con ciò non voglio criticare Loro nello specifico, ma voglio invitare tutti gli interessati al Metal ad aprire bene gli occhi e ricordare che questo non è solo un genere musicale..

Sul vostro sito avete anche una bella sezione per il merchandising, dove si possono acquistare le magliette oltre che gli album, i vostri fans vi seguono spesso e manifestano tutto il loro appoggio, che voi ripagate degnamente. Cos’è mancato finora agli Scala Mercalli per fare il grande salto? forse un po’ di fortuna?

Probabilmente sì , ma soprattutto la gente giusta, come puoi leggere nella biografia del sito abbiamo avuto diversi cambi di line-up sino ad oggi , che in alcuni casi ci hanno impedito ad un passo dal contratto discografico di fare il cosiddetto grande salto. Comunque non ci siamo mai arresi e ci siamo sempre rialzati a testa alta e questo la gente lo ha sempre percepito come un gesto di fede verso il genere, e penso sia anche per questo che la gente ci ha sempre manifestato il suo appoggio.

Una domanda sempre attuale: cosa ne pensate voi che siete musicisti del traffico di mp3 in internet? può essere una grande forma di pubblicità o al contrario è un danno continuo che andrebbe limitato?

Assolutamente a favore , per noi è solo un mezzo di pubblicità , tanto se un buon gruppo ha dei buoni fans vende e comunque se oggi c’è la crisi della musica e delle vendite non è colpa degli mp3, ma delle enormi tasse che si pagano sui cd e questo è ben chiaro a tutti penso..

Cos’è cambiato in voi e nel vostro modo di comporre musica dagli esordi fino ad oggi? cosa direste ad un gruppo che non sta raccogliendo quello che merita per esortarlo a continuare nonostante il destino avverso?

Il modo di comporre i pezzi è rimasto quasi inalterato, tecnica a parte che si è evoluta con noi, nella maggior parte dei casi partono dall’idea di uno o due, ma poi si sviluppano insieme, capita che in alcuni periodi siano più attive certe persone che altre, ma alla fine il pezzo targato S.M. deve dare soddisfazione a tutta la band , altrimenti si modifica finche ciò non avviene. Cosa dire ad un gruppo in difficoltà? bè ragazzi il Metal è il vostro genere, se siete dei True Metallers non mollate mai, lottate con tutte le vostre forze per quello in cui credete, fatelo soprattutto per crescere voi come persone, così che un domani possiate camminare sempre a testa alta e senza rimpianti, vedrete che le soddisfazioni arriveranno se tenete duro.

L’intervista è finita, noi di entrateparallele.it vi ringraziamo per la collaborazione e vi lasciamo l’ultima domanda per le vostre considerazioni e per convincere i lettori a diventare vostri fans! A presto!

Un saluto a tutti i lettori e a tutti i sostenitori del Metal, speriamo di incontrarci presto in qualche nostra data live così che possiate testare di persona il nostro valore.. Metal Rules.

Intervista realizzata da Alessio-Thor

Sito ufficiale: www.scalamercalli.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.