Pink Cream 69 (Kosta Zafiriou)

Visualizzazioni post:334

Intervista Pink Cream 69 , Kosta Zafiriou

[i]Dieci album ed una carriera sempre ricca di grandi soddisfazioni per i Pink Cream 69. C’era chi li dava per spacciati dopo l’uscita dal gruppo di Andi Deris, prelevato dagli Helloween, invece il gruppo ha saputo rigenerarsi e trovare nuove formule per mantenersi ad ottimi livelli. Tanti gli argomenti di cui si è parlato con il batterista della band, Kosta Zafiriou..[/i]

“In10sity” è uscito ora, è il vostro decimo album, un traguardo molto prestigioso. Ci puoi dire come è avvenuta la sua nascita?

[b]E’ stata una nascita differente rispetto a quella degli album passati, tutto è nato dal lungo e tranquillo periodo di riposo che ci siamo presi dopo l’uscita di “Thunderdome”. Ritornando all’attività dopo circa un anno e mezzo, ci siamo sentiti immediatamente freschi ed eccitati al pensiero di lavorare a del nuovo materiale![/b]

Che novità troveresti in “In10sity”, rispetto al precedente lavoro “Thunderdome”?

[b]Ti potrei dire che è un po’ più guitar oriented, questo è sicuramente dovuto all’aggiunta di Uwe Reitenauer alla seconda chitarra. Uwe faceva parte della nostra line up durante i concerti sin dal 2003, ma da quest’album è diventato un membro a tutti gli effetti della band. Abbiamo tenuto conto fin dall’inizio del fatto che avremmo avuto due chitarre e durante la produzione tante volte abbiamo usato la chitarra laddove, in passato, avremmo utilizzato la tastiera.[/b]

Dal tuo punto di vista, qual’è la canzone migliore in “In10sity” e perchè?

[b]Ahah! non è davvero facile scegliere, specialmente appena dopo l’uscita dell’album.. è come chiedere ad una madre qual’è il suo figlio preferito.. ;-)[/b]

Pink Cream 69 - In10sity

In questi dieci album voi avete sempre mantenuto la stessa line-up, eccetto il cambio di cantante Andi Deris/David Readman quando Deris è stato chiamato dagli Helloween. Quale “segreto” avete per questa unità?

[b]Io ho un grande rispetto per gli altri, sia dal punto di vista musicale che personale, in ogni team sono importanti le vie del compromesso così come un buon approccio nei confronti del business. Tutti noi lo sappiamo e non c’è da rimanere sorpresi se nel corso degli anni la lineup è sempre rimasta uguale. Non è stata mai una cosa programmata, è semplicemente successa.[/b]

Che cosa pensi della scena Metal attuale, specialmente in Germania?

[b]Considero la scena Metal molto florida, specialmente dal punto di vista live, con tante bands e tanti festival che stanno nascendo o prendendo piede. La Germania è divenuta, nel corso degli anni, uno dei più importanti mercati europei per il Metal. Sfortunatamente, però, bisogna separare il Metal e l’Hard Rock. Per quanto riguarda l’Hard Rock, infatti, la scena è piccola, anche gli stessi sostenitori sono pochi. D’altra parte l’Hard Rock è la musica che amo e continuerò a farla e a seguirla, non importa se in maniera mainstream o underground..[/b]

Intervista Pink Cream 69 , la band al completo

Ho apprezzato molto il progetto Place Vendome, sai se avrà un seguito?

[b]Un paio di giorni fa ho parlato di questa cosa a Dennis Ward, mi ha detto che è pronto un piano di lavoro per la registrazione del secondo album di Place Vendome. Ma fino a quando non avrà scritto tutte le canzoni e non avrà cominciato in studio a fare qualcosa, sarà difficile poter fare previsioni sui tempi effettivi di realizzazione.[/b]

Vi vedremo in Italia per qualche data live? Vi piace suonare nel nostro paese?

[b]Sì, certo! adoriamo suonare in Italia! Abbiamo suonato tante volte nel vostro splendido paese, anche assieme a grandi artisti come White Lion, Europe o Bruce Dickinson, anche in qualche festival. L’Italia ha certi fans davvero pazzi, inoltre visitare il vostro paese è ogni volta un piacere sempre maggiore![/b]

Intervista Pink Cream 69 , la band al completo

Ho una curiosità.. Andi Deris (ora agli Helloween) era il vostro cantante e in seguito avete collaborato con Michael Kiske (ex Helloween). Quali sono le principali differenze tra questi artisti, a livello umano?

[b]Ad essere onesti non ho conosciuto Michael così bene, ho avuto solo contatti di pochi minuti con lui. Lui è considerato una persona difficile, ma non penso affatto che sia così. Ogni volta che l’ho incontrato l’ho sempre visto molto tranquillo e l’ho considerato fin da subito un ragazzo con i piedi per terra, che ha semplicemente deciso di seguire il suo istinto invece del profumo del denaro. Del resto i fatti sembrano darmi ragione.[/b]

Ti ringrazio davvero per il tempo che ci hai concesso! A te l’ultima parola verso i nostri lettori!

[b]Grazie a voi tutti lì fuori! Spero che apprezzerete il nostro nuovo album “In10sity” e spero di vedervi presto ai nostri concerti![/b]

Sito ufficiale: www.pinkcream69.com
Sito etichetta: www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.