Slider by IWEBIX

Night Ranger – Hole in the sun (2007)

Pubblicato il 13/06/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Hole in the sun
Autore: Night Ranger
Genere: AOR
Anno: 2007
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:51

Tornano i Night Ranger a nove anni di distanza dalla loro ultima prova in studio con brani originali (quel “Seven” accolto in verità piuttosto tiepidamente dai fan della prima ora della band) e ancora una volta ci troviamo di fronte ad un album a mio giudizio senza infamia e senza lode, con alcuni episodi superiori agli altri ma un po’ troppa calma piatta nel resto delle canzoni. I Night Ranger del 2007 conservano come sempre la qualità dei singoli musicisti e la classe con cui interpretano le canzoni, non siamo qui per discutere le doti di autentici “mostri sacri” come Jack Blades, Brad Gillis e Kelly Keagy, quanto le idee e i pezzi. Ebbene, il classico stile melodico a cui ci hanno abituati (con album come “Seven Wishes” e “Midnight Madness”) oggi lascia spazio ad una maggiore sperimentazione e alla ricerca di soluzioni più al passo con i tempi. Ecco quindi tracce come “You’re Gonna Hear From Me” con il suo incedere groovy (che ricorda a tratti la recente “Lift U Up” dei Gotthard) che colpisce nel segno, o l’opener “Tell Your Vision”, che lascia spiazzati per il suo impatto piuttosto violento e cupo rispetto ai canoni tipici dei Rangers. Non mancano i pezzi più soft come la ballad “There Is A Life” o la semi-acustica “Fool In Me”, tuttavia i punti di forza di quest’album sono sorprendentemente gli episodi più duri come “White Knuckle Ride” e “Wrap It Up” (con dei pregevoli soli del sempre bravissimo Brad Gillis), che contribuiscono a dare una scarica di adrenalina in fase di chiusura dell’album. Buona prova dei due singer che non deludono, ma (un po’ come tutto l’album) nemmeno esaltano. “Hole In The Sun” è un buon album che cerca di fare della varietà il proprio punto di forza, ma vi riesce solo in parte poiché sono davvero pochi i momenti che riescono a lasciare un segno e a farsi ricordare dall’ascoltatore. La produzione si assesta su livelli di ampia sufficienza, anche se non riesce a dare la giusta incisività che probabilmente avrebbe giovato non poco all’economia del disco. Per concludere un album che dovrebbe essere acquistato da ogni buon fan dei Night Ranger e che speriamo sia un inizio per un nuovo corso, le premesse sono buone, c’è solo da svilupparle e probabilmente trovare anche un po’ di affiatamento perduto.

Tracklist:
1- Tell Your Vision
2- Drama Queen
3- You’re Gonna Hear From Me
4- Whatever Happened
5- There Is A Life
6- Rockstar
7- Hole In The Sun
8- Fool In Me
9- White Knuckle Ride
10- Revelation 4am
11- Wrap It Up
12- Being

Lineup:
Jack Blades: voce, basso
Kelly Keagy: voce, batteria
Brad Gillis: chitarre, cori
Jeff Watson: chitarre, cori
Michael Lardie: tastiere, cori

Sito Ufficiale: www.nightranger.com
Album distribuito in Italia da Frontiers – www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *