Slider by IWEBIX

Winger – Demo Anthology (2007)

Pubblicato il 2/07/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Demo Anthology
Autore: Winger
Genere: Hard Rock
Anno: 2007
Voto: 7

Visualizzazioni post:74

Le raccolte o Greatest Hits che dir si vogliano sono viste spesso con scetticismo dai più. In tutta onestà, io stesso le ho molte volte considerate come tappabuchi per periodi di scarsa produzione di una band o prodotto “buttato fuori” cavalcando il successo del periodo. Questi album di quindici, venti songs che bene o male vanno a ripescare i pezzi più famosi di un determinato gruppo che il fan di solito ha già…
Spesso queste uscite vengono poco considerate in quanto “ ah ce le ho già quasi tutte…”, “ah ma non potevano mettermi xyz al posto di zyk e anche …”, “ ah ma sono quasi tutte dell’ ultimo album…”.
Ma qui si parla d’altro.
A volte capitano anche degli episodi come questo “Demo Anthology” dei Winger che vivaddio ti da la possibilità di conoscere, riscoprire, completare il quadro.
Doppio cd che raccoglie quasi quaranta canzoni.
I Winger sono venti anni giusti giusti che calcano le scene e con questi due cd ci ripropongono le canzoni degli esordi e un buon numero di inediti o b-sides che dir si voglia. Nel primo cd traggono a piene mani dal loro cd di esordio “Winger”, partendo dall’ ottimo pezzo “Madeleine” fino ad arrivare alla ballad “ Headed for a Heartbreak”.
Poi troviamo “Only Love” pezzo inedito messo come separee per proporci le canzoni tratte dall’ album datato 1990 “In the Heart of the Young”. Disco con una matrice maggiormente AOR rispetto al cd di debutto e dal quale vengono estratte 10 songs tra le quali troviamo un nuovo inedito, “Star Tripper”, inserita probabilmente per non riproporre l’intero cd… o chi lo sa.
Nel secondo disco invece possiamo trovare quattro inediti – b-sides in apertura ed in chiusura del cd. Nel mezzo ci viene proposto l’intero album “Pull”. Anno 1993, andando a rovistare vedo che non è ne uno degli album più famosi o eccezionali che abbiano fatto, anzi, diciamo che ha spaccato la critica. Quindi scelta coraggiosa, potremmo dire, e comunque, da fedelissimo del gruppo, canzoni come “Junk Hard Dog”, Lucky One”, “Spell I’m Under”, “No Mans Land” mi sono parecchio piaciute.
In conclusione, 37 tracce che ripropongono gli esordi e fanno conoscere canzoni meno in vista o sconosciute, un tuffo nel passato per riscoprire le sonorità degli ’80 proposte da un grande gruppo: AOR, rock melodico, ballad lente, riff trascinanti, sonorità catchy.

Tracklist:

CD 1:
1. Madalaine
2. Hungry
3. Seventeen
4. State Of Emergency
5. Time To Surrender
6. Hangin’ On
7. Headed For A Heartbreak
8. Only Love
9. Can’t Get Enuff
10. Loosen Up
11. Miles Away
12. Easy Come Easy Go
13. Rainbow In The Rose
14. In The Day We’ll Never See
15. Under One Condition
16. Little Dirty Blonde
17. Star Tripper
18. You Are The Saint I Am The Sinner
19. In The Heart Of The Young

CD 2:
1. All I Ever Wanted
2. Skin Tight
3. Someday Someway
4. Never
5. Blind Revolution Mad
6. Down Incognito
7. Spell I’m Under
8. Hour Of Need
9. Junk Yard Dog
10. Lucky One
11. Like A Ritual
12. In For The Kill
13. No Mans Land
14. Who’s The One
15. Written In The Wind
16. Until There Was You
17. Without Warning
18. Give Me More

Lineup:
Kip Winger – voce, basso
Reb Beach – chitarra
John Roth – chitarra
Cenk Eroglu – tastiera
Rob Morgenstein – batteria

Distribuito da: www.frontiers.it
Sito Ufficiale: www.kipwinger.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *