Slider by IWEBIX

Conferenza Stampa Sodom

Pubblicato il 17/07/2007 da in Interviste | 0 commenti


Visualizzazioni post:107

Conferenza stampa Sodom

Un pò di ritardo, ma subito dopo la grandiosa esibizione dei Sodom ci ritroviamo in un piccolo stanzino per la conferenza stampa. Ci sono tutti e tre i componenti, ma sarà un simpatico e già piuttosto ubriaco Tom Angelripper a rispondere alla maggior parte delle domande nella confusione dei Fates Warning che già si apprestano alla loro performance.

Nelle vostre canzoni parlate spesso di guerra… cosa pensate di questo argomento di cui tanto trattate?

Beh, noi adoriamo la guerra, tutti amano la guerra…..(risata)! Naturalmente scherziamo, nessuno pensa che la guerra sia una bella cosa. Cerchiamo di trasmettere questo messaggio parlando il più realisticamente possibile dell’argomento. Come sulla guerra nel Vietnam. Ci siamo documentati e abbiamo preso molte notizie per scriverne i testi. Chiaramente siamo stati molto crudi per cercare di far capire cosa vuol dire e non abbiamo mai osannato questi discorsi.

Veniamo al vostro ultimo lavoro. La critica ha visto quest’album di buon occhio, ma decisamente più “tranquillo” rispetto ai precedenti lavori…. che ne pensi?

Direi che siamo molto soddisfatti dell’album “Sodom”. E’ indubbiamente un disco diverso dai precedenti in quanto è più cadenzato e melodico. Ma il gioco è stato appunto questo, nel presentare un album con parti più “melodiche” senza tralasciare la parte più aggressiva dei Sodom. Abbiamo conciliato tutto e questo ne è stato il risultato!

Conferenza stampa Sodom

Quando potremo parlare di un “Lords of Depravity part II”? State già lavorando al prossimo DVD?

Questa è una bella domanda. Non è per niente facile… stiamo raccogliendo materiale, ma penso che non vedrà la luce prima della prossima primavera. Stiamo cercando materiale vecchio e nuovo e nel frattempo stiamo lavorando anche sul nuovo album.

Nel 2005 hai suonato al Tradate Iron Festival non come Sodom, ma con il tuo side project “Onkel Tom Angelripper”. Ricordi qualcosa di quel giorno?

Assolutamente sì. Poche volte abbiamo suonato fuori dal contesto tedesco perchè non è facile farsi capire visto che utilizziamo la nostra lingua madre… non siamo i Rammstein. Però la gente che ci conosce come gruppo è riuscita a capire ed apprezzare la nostra performance e a trasmettere aria di festa a tutti i presenti. Siamo stati molto contenti e abbiamo avuto una buona impressione di quel giorno.

Per quanto riguarda la censura delle copertine dei vostri dischi? Problemi?

Mah… devo dirti che ogni tanto qualche copertina non è stata accettata ma nessun problema. E’ sempre stata posta una copertina di salvataggio nera sopra il disco e per il resto all’interno è sempre rimasta l’originale. Niente di troppo problematico. Non ho mai pensato di aver offeso nessuno.

Molte band si sono avvicinate a nuove influenze, mentre voi siete rimasti saldi al vostro genere. Come mai?

Noi siamo “old school”. Non abbiamo bisogno di farci influenzare da nuove tendenze. Suoniamo quello che ci è sempre piaciuto, e ora più che mai con questa formazione tiriamo fuori quelle energie che abbiamo da quando avevamo sedici anni e non si sono affatto assopite.

Conferenza stampa Sodom

Oltre il tour a Bangkok dove ti piace suonare?

Adoro suonare in quei posti dove solo poche band sono passate. Siamo tornati da poco da un tour in Australia dove non tutti vanno, soprattutto gruppi underground come il nostro. Siamo passati per Giakarta e abbiamo anche partecipato ad un festival in Turchia. In Tasmania siamo stati il secondo gruppo ad andare a suonare.. oltre noi c’erano stati solo gli AC/DC. E’ bello portare musica dove non passa quasi nessuno e c’è anche molto pubblico curioso. Non c’è un gran giro di soldi, ma è proprio bello. Il mio sogno sarebbe poter suonare in Afghanistan, o a Baghdad. Mi farebbe veramente piacere anche se so che ora come ora non sarebbe tanto facile…!

Ultima domanda (sta arrivando la pizza e i Sodom sono visibilmente affamati): la tua birra preferita?

Indubbiamente le birre artigianali tedesche. Sai noi in Germania non possiamo mettere quei composti chimici che mettono le multinazionali per cui abbiamo delle birre ottime e puoi bere tre litri ed essere ubriaco senza avere la testa che scoppia…. così una volta tornato a posto, puoi ricominciare (ride)!

Sito ufficiale : http://sodomized.info

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *