Slider by IWEBIX

Hybrid Circle – Promo 2007 (2007)

Pubblicato il 14/08/2007 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Promo 2007
Autore: Hybrid Circle
Genere: Death Metal
Anno: 2007
Voto: 6/7

Visualizzazioni post:108

Sotto il nome di Hybrid Circle si nasconde il progetto ambizioso di fondere assieme le sfaccettate anime death, progressive e black metal in un’unica sonorità dotata di propria e univoca identità. Questo manifesto mi aveva riscaldato il cuore mentre propedeutico all’ascolto il dito viaggiava veloce scorrendo le pagine del sito (che avevate capito?) ancora in costruzione.
Una maniera molto sbrigativa per descrivere il lavoro che stringo nel lettore è una specie di genere ibrido fra In Flames suonati in chiave depressiva, ossessiva e decadente (soprattutto in “Wrong Things” e “Angel”) e Nirvana metallizzati, accelerati e rivestiti di metallo, borchie e spuntoni.
La composizione dei tre pezzi (più uno strumentale) è omogenea; si riconoscono decisamente la stessa mano in tutti quanti e lo stesso comune denominatore di batteria monotempo incalzante sostenuta dalle chitarre (che la fanno da signore e padrone in tutto il lavoro). Suddette arrivano all’apice espressivo in “Post-murder Reflections”, traccia solamente strumentale, che ripropone in chiave avocale le stesse atmosfere delle tracce precedenti. Ottimo davvero il loro intreccio con le parti di batteria, che le sostengono e forniscono alle note appigli sui quali infuriare.
Il pezzo che mi ha convinto di più è stato “Wrong Things”; più variegato e “vivace” dei rimanenti due. Negli Hybrid Circle convivono due anime vocali, un growl molto pregevole e un clean modificato dai filtri scartati da Cher, che in questa traccia riescono a dare il meglio di loro stessi tessendo efficacemente l’atmosfera “decadente” senza che questa diventi “decadente e dissonante” (soprattutto in “Angel”).
Nell’era di ciò che si può cliccare (ancora?! dài ragazzi…) non potete non andare a sentire di persona quanto proposto dai Pappagorgia, se quanto ho detto fin qui ha risvegliato il vostro interesse. Nonostante l’anima progressive sia decisamente morta in partenza, questi primi (anche se non primissimi) vagiti non sono stati invano, e sarà interessante seguirne la maturazione.
Vi segnalo che questi quattro pezzi saranno presenti nell’album di prossima uscita “Post-Murder Reflections” (titolato alla stessa maniera della traccia strumentale… che evolverà in tesuale?), assieme ad altri nuovi componimenti di decadente zecca.

Tracklist:
01. Circle
02. Wrong Things
03. Angel
04. Post- Murder Reflections

Line-up:
Angelucci Stefano – Voce
di Cicco Simone – Chitarre, cori
Marco Pancella – Chitarre
Piersanti Floriano – Basso
Piersanti Marco – Batteria

Contatti:
http://www.hybridcircle.net
http://www.myspace.com/hybridcircle
http://www.myspace.com/alienrecordinstudio
(quest’ultimo l’ho copiato paro paro dal libretto, non nascondo il dubbio sul fatto che possa essere “recording”)… ma naturalmente non me ne accerterò!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *