Slider by IWEBIX

Macbeth – Superangelic Hate Bringers (2007)

Pubblicato il 21/10/2007 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Superangelic Hate Bringers
Autore: Macbeth
Genere: Gothic Metal
Anno: 2007
Voto: 7

Visualizzazioni post:62

I milanesi Macbeth paiono davvero pronti al grande salto, sebbene nel recente passato la band avesse già cominciato a staccare i piedi da terra, con la partecipazione all’Evolution Festival 2006, il tour trionfale in Messico e i concerti in Belgio e in Libano. Arrivati al dodicesimo anno di attività, pur con soli quattro album all’attivo, la band fondata dal batterista Fabrizio Cislaghi ha risolto i vecchi problemi di lineup e ha trovato la propria direzione stilistica già dal precedente album “Malae Artes”, di cui “Superangelic Hate Bringers” può essere considerato il prosecutore, non solo in senso cronologico. “Superangelic Hate Bringers” appare un prodotto molto ambizioso, su cui i Macbeth arrivano a puntare tutta la loro carriera: essi stessi parlano di questo album come il migliore di sempre e come l’opera più preziosa della loro discografia. Prodotto tra Italia e Islanda, dotato di un sound moderno, “Superangelic Hate Bringers” mette da parte le escursioni elettroniche presenti qua e là in “Malae Artes” e si concentra su brani più diretti, anche più aggressivi, come si nota in “H.A.T.E.” e in “Watch Us Die”, non allontanandosi però dal loro caratteristico suono gothic metal, con protagoniste le voci di Morena e Andreas. Positiva in particolare la prova di Andreas, sempre estremamente teatrale e carico di pathos. Altra prova ottima è quella di Fabrizio, pulito e preciso dietro le pelli, pronto a dare un senso di raffinatezza a quest’opera. I fans dei Macbeth rimarranno certamente soddisfatti dai nuovi brani, tra cui citiamo il singolo “Without You”, con tanto di videoclip in perfetto stile Macbeth (in cui spicca prepotentemente il colore rosso, usato tantissimo dalla band per le foto ufficiali di promozione dell’album), oppure dalle canzoni di più facile presa, come l’opener “Don’t Pretend”, la melodica “To My Falling Star”, l’orecchiabile “Veils” o “Grey Skies”, in cui permangono tracce di elettronica. L’album ha tutte le carte in regola per proiettare i Macbeth nell’Olimpo, compresa una lussuosa confezione digipack ed una promozione affidata a mani esperte che ci porta il bel viso di Morena persino sulla copertina dell’album. Saranno in grado i Macbeth di scrollarsi definitivamente di dosso l’ombra di un’altra band milanese stilisticamente simile e famosa a livello planetario, ottenendo i meriti che spettano loro? Il nostro augurio è “SI”, ai posteri e ai fans l’ardua sentenza.

Tracklist:
1. Don’t pretend
2. To my falling star
3. Without you
4. Watch us die
5. Don’t include me in your dreams
6. Veils
7. H.A.T.E.
8. Grey skies
9. Break the circle
10. (The world) In my mind
*Withou you (video) extended version

Lineup:
Morena – vocals
Andreas – vocals
Fabrizio – drums
Max – lead/rhythm guitar
Sem – bass guitar

Sito ufficiale : www.macbeth.it – www.myspace.com/macbethband
Album distribuito in Italia da Audioglobe – www.audioglobe.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *