Slider by IWEBIX

Nerthus – The Crowned’s Reunion (2007)

Pubblicato il 7/02/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Crowned’s Reunion
Autore: Nerthus
Genere: Folk Black Metal
Anno: 2007
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:76

Nerthus, il nome di una una dea della fertilità nel panteon delle entità del paganesimo dell’area germanica. Nerthus, il nome di un gruppo formato da tre fieri austriaci con l’ambizione di ricostruire in musica le antiche atmosfere della loro terra. E dopo esserci riusciti con il loro precedente lavoro, “Black Medieval Art” del 2003, ci riprovano dopo un lungo periodo di riflessione con questo nuovo “The Crowned’s Reunion”. Il nostro trio ci propone un disco dalla lunghezza inusuale di oltre un’ora di puro Folk-Black metal, infarcito come una torta sacher di elementi epici e brani strumentali. Il risultato non è dei più originali, certo, ma l’obiettivo di ricreare quell’espressione oscura e brumosa tipica di un certo medioevo rivisto in chiave fantastica è pienamente raggiunto, grazie sia all’uso di melodie particolarmente suggestive sia ai già sopraccitati intermezzi strumentali, brevi stacchi mai ripetitivi o pesanti.
I Nerthus affidano l’apertura del disco a uno dei molti brani di intermezzo, “Introfernalis” (eh, guarda un po’ !!!), una introduzione che già ci trascina lentamente nel sogno di una arcana Era di Mezzo grazie ad un synth basso e lugubre. “World Conflagration” ci dà subito l’idea di quello che i Nerthus mettono in campo: un attacco veloce di chitarra che subito rallenta a creare una melodia cadenzata scandita dal pling-plong del più classico degli strumenti del folk, il “Maultrommel” (il nostrano scacciapensieri, per intenderci): il pezzo ha una struttura ciclica, incentrata proprio su questo riff centrale in cui fanno comparsa anche i primi cori a richiamare certe sonorità alla “Dark Medieval Times”. E se quel pling-plong inizialmente può risultare fuori posto, già al secondo giro vi sembrerà un elemento portante di questo incipit. Il pezzo sfuma, e parte “Embattled”, il primo (e più corto) dei molti pezzi strumentali di intermezzo del disco: epico, ma dai suoni particolarmente artificiali e freddi, a parte la cupissima batteria di sottofondo. Si passa a “Selfmade Clone”, un attacco particolarmente diretto alla massificazione della società (“Mind full of shit – Soul, no life in it “): meno diretto è l’andamento del brano, che alterna parti lente ed epicheggianti ad altre dalle tonalità decisamente contrastanti, molto più acute. Altro giro, altro intermezzo strumentale per arrivare a “The Shadowbrood”, brano dai toni marziali arricchito da cori e in cui emerge più forte la componente black-thrash degli austriaci. I Nerthus possiedono una visione molto elitaria ed orgogliosa della loro musica: “With Head Erect”, e il testo di “Of Knightly Race”, altro attacco alla convulsa modernità, ne sono dimostrazione. Il primo è un altro intermezzo, il secondo è sicuramente il pezzo migliore del disco, dove folk e riff serrati si avvicendano, per concludersi con un minuto di puro medioevo in musica !!! “Awakening” è black metal melodico: ultimo assalto prima della fine? Sembrerebbe, ma dopo gli ennesimi intermezzi e qualche minuto di silenzio parte un ultimo pezzo… Forse un rimasuglio di registrazione venuto male.
L’alto numero di intermezzi, intro, outro e via dicendo ne diminuisce di parecchio l’impatto sonoro. Oltretutto, le parti più metal a volte non si fondono alla perfezione con la componente pseudo-medievale (che rimane comunque quella più curata), creando un senso di inciampo all’ascolto. Il disco si lascia ascoltare, ma non aspettatevi certo un’esperienza sconvolgente.

Tracklist:
1. Introfernalis
2. World Conflagration
3. Embattled
4. Selfmade Clone
5. Mounted on Horseback
6. The Shadowbrood
7. With Head Erect
8. Of Knightly Grace
9. Awakening
10. Intrepid Empire
11. Outrofernalis

Lineup:
Alexander K. H. – all instruments
Mirko B. – vocals
D. Rutem – drums

Sito etichetta : CCP Records – www.ccprecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *