Slider by IWEBIX

Emir Hot – Sevdah Metal (2008)

Pubblicato il 19/05/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Sevdah Metal
Autore: Emir Hot
Genere: Neoclassical Metal
Anno: 2008
Voto: 8

Visualizzazioni post:61

Gioia e gaudio per le mie orecchie: finalmente mi ritrovo un album di heavy metal neoclassico senza dover frugare la rete alla ricerca di giovani eredi di Malmsteen. Gli ingredienti sono davvero ottimi: si prenda un talentuoso chitarrista bosniaco, Emir Hot, lo si aggiunga ad un prezzemolo del metal come Mike Terrana (tra gli altri Rage, Masterplan, Axel Rudi Pell e più recentemente Tarja solista) e si metta come ciliegina sulla torta un John West (Artension, Royal Hunt) in forma strepitosa. Tutto qui? No, perchè la spezia prelibata, quella che fa davvero la differenza, è rappresentata dal tocco che Emir Hot dona alla sua creatura, cioè le melodie balcaniche tipiche della sua terra, che partendo proprio dall’intro con una melodia tradizionale bosniaca accompagnano la sua funambolica chitarra. Se infatti tanti pezzi sono di tipica scuola malmsteeniana, a partire dallo stesso inizio di “Devils In Disguise” (che sembra provenire pari pari da “Alchemy”), passando per “Skies And Oceans” quasi in stile Angra, alla classicissima “Endless Pain”, con un West in grande spolvero, proseguendo con la strumentale e velocissima “Hora Martisorului”, scritta assieme al maestro violinista rumeno Grigoras Dinicu, e terminando con “Land Of The Dark”, le parti più suggestive dell’album sono quelle in cui Emir Hot ci trasporta nelle sue terre nemmeno troppo lontane, da tempo alla ricerca di pace e di tranquillità ma che mai hanno perso la loro identità e le loro tradizioni che qui rivivono. Splendido esempio di questa cultura che si sposa ottimamente con l’heavy metal è la lunga quasi titletrack “Sevdah Metal Rhapsody”, a tratti folkeggiante, a volte incanalata nei binari rigidi della composizione neoclassica, pronta però a sfuggirle di nuovo per danzare attorno ad un fuoco acceso al ritmo di una fisarmonica gitana. Brani in grado di trasportarci in una terra a volte molto trist,e come in “Stand And Fight”, segno delle sofferenze che sono passate sulla pelle dei suoi abitanti. La conclusiva “You” con tutti i suoi cori sembra quasi un inno alla speranza, con un Emir Hot meno virtuoso che sembra lasciar spazio alle voci di chi vorrebbe tanto far sentire la propria attraverso le note. Un album meraviglioso, splendido esempio di come si possano amalgamare le tradizioni con l’heavy metal senza cadere in cori da osteria, agendo con classe e mostrando veramente tanto talento.

Lineup:
Emir Hot – chitarre e basso
John West – voce
Mike Terrana – batteria

Tracklist:
01. Forspil (intro)
02. Devils In Disguise
03. World Set On Fire
04. Skies And Oceans
05. Sevdah Metal Rhapsody
06. Stand And Fight
07. Endless Pain
08. Hora Martisorului
09. Land Of The Dark
10. You

Sito ufficiale : www.emirhot.com
Myspace : www.myspace.com/emirhotguitar

Etichetta Lion Music – Album distribuito in Italia da Frontiers – www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *