Slider by IWEBIX

Amaseffer – Exodus – Slaves For Life (2008)

Pubblicato il 3/06/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Exodus - Slaves For Life
Autore: Amaseffer
Genere: Progressive Symphonic Metal
Anno: 2008
Voto: 8

Visualizzazioni post:90

Pare non esserci davvero limite alla vastità del mondo definito “Heavy Metal”. Rientra infatti in questa categoria anche il disco di debutto degli Amaseffer, band proveniente da Israele e così ancorata alle origini del proprio popolo da dedicare ad esso i primi tre album della loro discografia, partendo da questo “Exodus – Slaves For Life” che racconta attraverso le canzoni l’esodo ebraico attraverso il deserto, la schiavitù in Egitto, la nascita di Mosè, le dieci piaghe (l’ultima piaga, la morte dei primogeniti, viene citata anche dai Metallica in “Creeping Death”) e altri episodi tratti dall’Antico Testamento. La musica degli Amaseffer è sinfonica, progressiva, a tratti influenzata da strumenti caratteristici di quella terra, come già succede nei dischi dei loro conterranei Orphaned Land (abbiamo anche il loro Kobi Farhi come ospite, sebbene i due gruppi rimangano ben differenti come stile). Diversi gli intermezzi, narrati dal batterista Erez Yohanan, che assieme ai due chitarristi Yuval Kramer e Hanan Avramovich costituisce il nucleo principale della band. La voce è affidata ad un vecchio volpone dell’heavy metal, Mats Leven (ex Malmsteen), che dona un forte tocco di teatralità ad un album che si scopre piano piano, dotato di pezzi estremamente lunghi e variegati (ben tre brani durano oltre undici minuti, altri due nove minuti circa), come una lunga colonna sonora, intensa e a volte drammatica, che si snoda lungo il percorso travagliato di questo popolo. Un itinerario davvero emozionante, scritto e musicato da un trio che ha già partecipato alla stesura di una vera colonna sonora per il film israeliano “Altalena”, riguardante la nave da guerra affondata nel 1948 al largo di Tel Aviv, altro importante episodio della storia di questa nazione. Gli Amaseffer non sono certo da prendere a cuor leggero: occorre saperli ascoltare con attenzione, magari rilassati sulla poltrona, immaginando di vivere le sensazioni descritte dai tre compositori, fino a trovarsi mentalmente in viaggio verso la Terra Promessa. Un lavoro assolutamente straordinario, che se capito a fondo può entrare nelle personali classifiche di gradimento di tanti ascoltatori più ricettivi.

Lineup:
Hanan Avramovich (Guitars)
Yuval Kramer (Guitars)
Erez Yohanan (Drums, Percussions, Narrator)

Also appearing:
Mats Leven (Lead Vocals)
Kobi Farhi (All Oriental Vocals)

Special Guest:
Angela Gossow (Vocals on track 4)

Tracklisting:
1. Sorrow
2. Slaves For Life
3. Birth Of Deliverance
4. Midian
5. Zipporah
6. Burning Bush
7. The Wooden Staff
8. Return To Egypt
9. Ten Plagues
10. Land Of The Dead

Sito ufficiale : www.amaseffer.com
Myspace : www.myspace.com/amaseffer

Album distribuito in Italia da Audioglobe – www.audioglobe.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *