Slider by IWEBIX

Southern Drinkstruction – Southern Drinkstruction (2007)

Pubblicato il 26/06/2008 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Southern Drinkstruction
Autore: Southern Drinkstruction
Genere: Thrash Metal
Anno: 2007
Voto: 7

Visualizzazioni post:108

Che cosa può aspettarsi l’ignaro ascoltatore che stringe per la prima volta tra le mani il debutto dei capitolini Southern Drinkstruction? Guardando l’artwork che accompagna il demo omonimo le possibilità sono due: un southern rock con robusti inserti metallici oppure un impattante thrash metal dal sapore vicino a quello suonato dai primi Pantera.. In questo caso è vera la seconda possibilità, a cui però vanno aggiunti robusti inserti sonori che arrivano dal death e dal doom di Sabbathiana memoria. Registrato nei 16th Cellar Studios di Roma, questo dischetto autointitolato si compone di cinque brani di buona fattura che si fanno apprezzare per la loro genuina immediatezza e, quando la band decide di rallentare i tempi, per le atmosfere sulfuree che riescono a trasmettere. Il viaggio nell’universo musicale dei Southern Drinkstruction inizia con un omaggio a Sergio Leone (vi lascio il piacere di scoprire di cosa si tratta!) da cui deflagra con tutta la sua carica esplosiva “Vultur Mountain”, pezzo indovinato su cui il lavoro della chitarra di Ordnal conduce senza scampo all’headbanging ed arricchito dal cantato in growl di Southern Bastard, a cui vanno i miei complimenti per l’ottima prova fornita su questo demo! A seguire ecco “My Only Words”, breve brano aperto alla maniera dei Manowar dal rombo di una motocicletta, che alterna una prima parte massiccia e quadrata, scandita da tempi meno veloci rispetto al brano precedente, ad una sfuriata finale che è un diretto sui denti. Con la possente “The Cursed Track” i nostri mettono sul piatto, assieme alla titletrack, uno dei brani migliori del lotto: distruttiva e sulfurea, “The Cursed Track” miscela al meglio le influenze thrash-death alle sonorità ossessive ed angoscianti di cui i Black Sabbath sono stati inarrivabili maestri. La successiva ”Suck, Duck, Truck, Fuck” è decisamente più diretta e selvaggia, risultando divertente ed ideale a spezzare la tensione prima del monolite conclusivo a titolo “Southern Drinkstruction”, brano pesantemente sabbathiano che culmina in un infuocato finale. Grazie a questo demo il combo romano parte con il piede giusto, adesso non resta che attendere la conferma delle qualità dei nostri con una seconda release.. Nel frattempo, buona la prima.

Tracklist:
1. Vultur mountain
2. My only words
3. The cursed track
4. Suck, duck, truck, fuck
5. Southern drinkstruction

Lineup:
Southern Bastard – voce
Ordnal – chitarra
Eddie – batteria

Special guest:
Cinghio – basso

Pagina MySpace: www.myspace.com/southerndrinkstruction
E-mail: southerndrinkstruction@hotmail.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *