Slider by IWEBIX

Guns N’Roses : mette online i nuovi pezzi, arrestato

Pubblicato il 29/08/2008 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:75

Ecco quello che potete trovare in rete sulla vicenda:

Brutta giornata per Kevin Cogill, appassionato di musica rock, che nella sua casa ha visto irrompere i federali di prima mattina.
Il ragazzo era reo di aver messo a disposizione degli internauti l’anteprima di un album che gli amanti dei Guns N’Roses desideravano da un decennio, più o meno la data del suo annuncio: stiamo parlando dell’attesissimo “Chinese Democracy”.
Kevin Cogill, conosciuto in rete con il nickname di Skwerl, lo scorso giugno era convinto di essere riuscito a “trafugare” l’attesissima prodezza dei Guns addirittura prima della revisione finale e soprattutto della definizione della data di rilascio. Da buon cittadino di internet ha subito condiviso la succosa novità rendendola disponibile in streaming su “Antiquiet”, il blog sul quale scrive.

L’amore per la condivisione ha subito portato un traffico esponenziale sul sito, mandandolo più volte in tilt. La cosa ha però preso una brutta piega quando l’internauta è stato contattato dallo studio legale che rappresenta la rock band e successivamente ha ricevuto la “visita” dei poliziotti che sono andati a prenderlo direttamente a casa. A Cogill è stato intimato di rimuovere immediatamente i nove brani messi a disposizione sulla rete ed ora il ragazzo si prepara ad affrontare tutte le “conseguenze” del suo generoso gesto.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *