Slider by IWEBIX

Metal Church – The Human Factor (2008)

Pubblicato il 1/11/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Human Factor
Autore: Metal Church
Genere: Power/Thrash Metal
Anno: 2008
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:65

E’ tempo di ristampe in casa Metal Church, ed in attesa di nuovo materiale dal combo di Seattle ecco che l’etichetta tedesca SPV decide di reimmettere sul mercato il quarto studio album dei nostri, uscito originariamente nel 1991 per la major Epic: per il metal era un periodaccio e a quel tempo “The Human Factor” non ricevette le attenzioni che meritava nonostante fosse un lavoro piuttosto valido. Personalmente ritengo che a livello qualitativo questo disco non valga “The Dark” e tantomeno lo splendido debut album omonimo, ma conferma i Metal Church come band ormai artisticamente matura; come nel precedente “Blessing in disguise”, album datato 1989, dietro al microfono c’è il talentuoso vocalist Mike Howe e John Marshall ha preso il posto lasciato vacante da Kurdt Vanderhoof che, nonostante sia uscito dalla band dopo “The Dark”, rimane attivo nei Metal Church nelle vesti di songwriter principale. La proposta dei nostri si è affinata nel corso degli anni e sicuramente risulta più efficace grazie a dei brani facilmente memorizzabili ed al tempo stesso carichi di una buona dose di tecnica ed il cui valore aggiunto è, a mio parere, fornito dalla voce espressiva di Mike, cantante dal timbro caldo capace di interpretare superbamente le suggestioni e le atmosfere di “The Human Factor”. Interessanti anche i testi a tema politico, per un risultato finale che corrisponde ad un power/thrash metal a stelle e strisce possente e melodico di matrice eighties: i connotati del sound dei cinque di Seattle sono riconoscibili sin dall’ottima title-track posta in apertura e dalla successiva e accattivante “Date With Poverty”. Particolarmente riuscita è anche l’hardrockeggiante “The Final Word”, brano dalle melodie vincenti capace di rimanere impresso sin dal primo ascolto, mentre scorre senza lasciare segni particolarmente profondi “In Mourning”. Con “In Harm’s Way” ci imbattiamo in un’ottima ed avvolgente ballad su cui imperversa la voce di Mike e spicca l’ennesima prova convincente della sezione ritmica, e ad onor del vero, devo dire che su tutto l’album non saranno da meno neppure le due chitarre! Si cambia totalmente registro e si arroventano le atmosfere grazie al letale speed metal di pezzi come “In Due Time” e “Agent Green”, mentre la traccia otto corrisponde ad uno degli highlight dell’intero disco: la splendida “Flee From Reality”, pezzo molto intenso ed aggressivo, che reputo tra i migliori in assoluto della produzione della band! Chiudono questo valido platter “Betrayed”, brano dal leggero sentore blues, e “The Fight Song”, pezzo tagliente in pieno stile Metal Church. “The Human Factor” è in definitiva un ottimo full-lenght, la cui unica colpa fu quella di venire pubblicato nel momento sbagliato, proprio mentre esplodeva il grunge.. Fatevi sotto dunque e riscoprite questo album, non ne resterete affatto delusi!

Tracklist:
1. The human factor
2. Date with poverty
3. The final word
4. In mourning
5. In Harm’s way
6. In due time
7. Agent green
8. Flee from reality
9. Betrayed
10. The fight song

Lineup:
Mike Howe – voce
John Marshall – chitarra
Craig Wells – chitarra
Duke Erickson – basso
Kirk Arrington – batteria

Sito ufficiale: www.metalchurch.com
Pagina MySpace: www.myspace.com/metalchurch

Album distribuito in Italia da Audioglobe – www.audioglobe.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *