Slider by IWEBIX

AA.VV. – Ritorno a Camelot 2006 – DVD (2006)

Pubblicato il 14/11/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Ritorno a Camelot 2006 - DVD
Autore: AA.VV.
Genere: Rock Alternativo
Anno: 2006
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:413

“Musica, cultura politica, lavoro, vita di campo, goliardia.. questo è lo spirito del Ritorno a Camelot: The Festival of Light”.
Questo è quanto recita il retro del DVD “Ritorno A Camelot 2006”, festival veneto (quarta edizione) unico nel suo genere, che raccoglie i migliori gruppi rock alternativi italiani ed europei nella magnifica e suggestiva cornice di Revine Lago.

“Return To Kamelot” degli Skrewdriver è la traccia che ci accompagna nel menù di apertura, dove è possibile selezionare tra le conferenze culturali e le esibizioni dei vari gruppi. Essendo EntrateParallele una webzine musicale, mi soffermerò ovviamente su questo aspetto del DVD, tralasciando il resto.
Le riprese sono abbastanza buone, anche se meno effetti visivi (come ad esempio le sfumature e i frequenti zoom) non avrebbero guastato, mentre la registrazione audio pecca un po’ dal lato vocale. Probabilmente questo difetto è dovuto all’amplificazione del concerto, visto che le strumentazioni si sentono perfettamente: un vero peccato, perché alcuni gruppi ne rimangono penalizzati. Cito ad esempio i Noie Werte, durante l’esibizione dei quali si riesce solo a gustare le note di “Geheuchelte Humanitat”, dato che la voce è praticamente inesistente, se non nel pezzo dove il frontman della rock band tedesca canta con il pubblico.
Qui di seguito un breve recap dei gruppi e delle loro esibizioni.

Siamo in Veneto, quindi non possono mancare i gruppi dell’etichetta rock Tuono Records.
I giovani Strappo, con “Mentalità Borghese”, si dimostrano una valida band anche dal punto di vista live (ricordiamo che recentemente hanno pubblicato il loro primo album); gli ARMCO con il loro solito stile si confermano autentiche bestie da palco, con le grintose “Ragazzo Di Strada” e “Skinhead”. I Warlord di Stigger propongono un grezzo rock ’n’ roll inglese in stile Motorhead ed esaltano il pubblico con “Blitzkrieg” e “Get Yourself Tattooed”. Ritroviamo poi Stigger duettare con Stevie “Son Of Skrewdriver” in una suggestiva “Return To Kamelot”.
Presenti anche i Gesta Bellica (che sceglieranno quest’evento per annunciare il loro scioglimento) con una grandiosa prestazione. Due ottime canzoni come “Anche Se Tutti… Noi No” e la patriottica “Legio Patria Nostra”, che sfocia con lo stage diving del cantante veneto, sono senza dubbio un indimenticabile biglietto d’addio.
Altro gruppo della scuderia Tuono Records sono gli Ultima Frontiera, band assai valida che propone un rock molto orecchiabile e spigliato. Del gruppo giuliano ci vengono proposte “Birra Grande Subito”, introdotta dall’arrivo sul palco del frontman con un vassoio di birre e accompagnato dalle note di “Momenti Di Gloria”, e la punk-rock “Non Conforme”.
I Legittima Offesa, con “Nel Vicolo” e la goliardica “Birra A Fiumi”, propongono un classico OI! La band bolognese rimane senza dubbio una delle più coinvolgenti del panorama e lo dimostrano questi due video, dove il pubblico si scatena tra birra, gomitate e denti che volano.
Stesso genere proposto dai Dolomia, promettente band di Belluno, con “20 anni”. Del medesimo filone anche i ticinesi The Bombers, che ricordano proprio i primi Legittima Offesa.
Rock aggressivo e diretto anche quello dei sardi Ultimatum e dei bresciani Generazione 80. Se vogliamo essere un po’ critici, l’apporto sul palco non è il massimo, ma questo piccolo difetto viene prontamente colmato con la prestazione musicale.
“Ritorno A Camelot” non è però solo rock. C’è spazio infatti anche per l’hardcore romano degli SPQR con “Mors Tua Vita Mea” e “Il vento”, il punk “danzereccio” de La Peggio Gioventù (“Camionetta”), e il pesante thrash dei tedeschi Faust (“Willkommen”).
Dalla Spagna abbiamo poi l’originale OiCore dei Mas Que Palabras, che innescano un devastante pogo tra le prime file con “Skingirl”. Lo stile è rozzo, ma completo di bei riff.

Se questo dvd avesse goduto di una registrazione migliore e di qualche canzone in più, probabilmente avrebbe ricevuto un voto più alto, ma poco importa. “Ritorno a Camelot” rimane comunque una chicca consigliata agli amanti del genere.

Gruppi e canzoni:
Dolomia – 20 Anni
La Peggio Gioventù – Camionetta
Generazione 80 – Generazione 80
Strappo – Mentalità Borghese
Stevie – Return To Camelot (Skrewdriver cover)
Legittima Offesa – Nel Vicolo / Birra A Fiumi
Armco – Ragazzo Di Strada / Skinhead
The Bombers – Elvetici
Ultimatum – Ultimatum
Mas Que Palabras – Skingirl
Ultima Frontiera – Birra Grande Subito / Non Conforme
Faust – Wilkommen
Warlord – Blitzkrieg / Get Yourself Tattooed
Spqr – Morst Tua, Vita Mea / Il Vento
Noie Werte – Geheuchelte Humanitat
Gesta Bellica – Anche Se Tutti… Noi No! / Legio Patria Nostra

Contatti: venetorac@libero.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *