Slider by IWEBIX

Renegade – Straight To The Top (2008)

Pubblicato il 10/12/2008 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Straight To The Top
Autore: Renegade
Genere: Heavy Metal
Anno: 2008
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:125

Nuova pubblicazione per i Renegade, band nostrana che ci riporta indietro nel tempo di un paio di decenni. Infatti, le nove tracce presenti in questo “Straight To The Top” devono molto alla scena NWOBHM e a molte band anni ’80. Anche la copertina porta a immaginare che sia un album “classico”, con un aereo che supera la barriera del suono per scagliarsi contro le orecchie dell’ascoltatore: un segno distintivo nelle migliaia di immagini fantasy utilizzate troppo spesso come copertina.
L’album si apre con “Straight To The Top” e l’istinto è quello di scatenarsi: riff semplice ma di impressionante presa. Solo heavy, nessun compromesso e l’impressione di esser finiti dentro un album di Udo e compagni: ritmica veloce e ritornello che ti rimane incollato nella mente. Si cambia totalmente con la successiva “Really Think You Are Clean?”, passando ad una ritmica più cadenzata tipica dell’hard rock, con assolo centrale abbastanza classico ma tecnicamente validissimo, per arrivare a “City Night”, dai chiari suoni ’80. Un po’ Maiden un po’ Motley Crue, la canzone si sposta da parti acustiche durante la strofa per arrivare ad un ritornello più corposo. La batteria apre la successiva “R N’R Dj”: buonissima la prestazione del cantante Stefano, che con la sua linea vocale fa passare note sulla stessa linea d’onda dei Guns’n’Roses. La ballad “I Can Live Without You” spezza a metà il disco e fa riposare le orecchie prima di “Nasty Boy Blues”: simpatico pezzo in chiave blues tutto da ballare. Si ritorna all’heavy metal di inizio disco con “Kid The Hurricane”, mentre “Cold As Ice” si apre con la chitarra acustica per finire su ritmiche cadenzate durante la strofa: nuova apertura durante la parte centrale per mostrare tutte le qualità della voce e dare un’ultima impennata all’album prima del conclusivo riff acustico di chiusura. Con la bonus track “Tell Me What To Do” termina il disco. Pezzo lento, ma non banale, dove l’unione del pianoforte con la chitarra lascia un velo di tristezza e mostra un volto diverso della band.
L’album dei Renegade è prodotto bene, manca forse ancora un passo per trovare la scelta azzeccata nei suoni di chitarra, che troppo spesso sembrano “datati”, ed una maggiore ricerca in fase di composizione. Ma forse è proprio la forza di questa band: del sano heavy metal che merita attenzione soprattutto nelle esibizioni dal vivo, dove si dimenticano le classificazioni e si pensa di più alla buona musica e al divertimento.

Tracklist:
1. Straight To The Top
2. Really Think You Are Clean?
3. City Night
4. R N’R Dj
5. I Can Live Without You
6. Nasty Boy Blues
7. Kid The Hurricane
8. Cold As Ice
9. Tell Me What To Do (Bonus track)

Line Up:
Stefano Senesi – Voce
Damiano Ammannati – Chitarra, Basso
Roberto Mannini – Chitarra
Andrea Ammannati – Batteria

MySpace: www.myspace.com/renegadefansclub
Etichetta: My Graveyard Productions – www.mygraveyardproductions.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *