Slider by IWEBIX

Balrog – The Rise (2008)

Pubblicato il 12/01/2009 da in Demo | 0 commenti

Titolo: The Rise
Autore: Balrog
Genere: Heavy Metal
Anno: 2008
Voto: 7

Visualizzazioni post:241

Mamma mia quanto sono cresciuti i Balrog! E’ stato un vero piacere ascoltare questo valido EP dal titolo “The Rise”, così come è stato un piacere constatare quanto sia maturata la band di Varese in questi tre anni che ci separano dal loro esordio discografico avvenuto con “Demo 2005” e di cui trovate la recensione su queste stesse pagine. Grazie a “The Rise” la band conferma le buone capacità di songwriting che già avevo apprezzato nel lavoro precedente piazzando su supporto ottico dei pezzi piuttosto ben congegnati e tutt’altro che scontati, che mantengono vivo l’interesse all’ascolto durante tutta la loro durata: parte del merito di questo va sicuramente alla splendida produzione di cui gode l’EP, curata dalla band (a cui faccio i miei complimenti per il risultato ottenuto) ed interamente realizzata tra le mura di casa. Da segnalare inoltre l’avvicendamento dietro al microfono tra Corrado e Robertone “The Rock”, vocalist dal timbro particolare che rappresenta il valore aggiunto di “The Rise” grazie ad una prova maiuscola su tutti i pezzi qui contenuti. A fronte di tante novità non è cambiato il genere proposto dai nostri, che si assesta su un classico e massiccio heavy metal ottantiano a stelle e strisce, con atmosfere epiche e qualche inserto thrash: iniziamo il nostro viaggio nell’universo musicale dei Balrog con la solida “The Wait”, brano evocativo che mi ha ricordato i Metal Church e da cui spicca l’ottimo lavoro delle due chitarre e la grande interpretazione di Roberto. Con la successiva “At The Black Gates” ci avviciniamo ai cancelli di Mordor: le atmosfere si fanno più oscure mantenendo, a mio parere, come riferimento la band di Kurdt Vanderhoof, mentre i richiami ai maestri dell’epic, Manilla Road su tutti, si fanno più forti sulla suggestiva titletrack, impreziosita da un ritornello molto efficace. Si cambia totalmente registro sonoro con la cavalcata maideniana dal titolo “Shadows”, pezzo che rende omaggio alle Ombre, gruppo di bikers varesini. La strumentale “Tears” allenta la tensione in preparazione agli ultimi due brani, il primo dei quali risponde al titolo di “Change Woman For Hell”, brano dalle melodie azzeccate e di rapida assimilazione. Ultimo brano di questo convincente EP è la valida “Perpetual Circle”, pezzo che chiude idealmente il cerchio riallineandosi ai suoni ed alle atmosfere epiche del brano d’apertura. Totalmente soddisfatto da “The Rise” non posso che invitarvi a dare un ascolto ai brani dei Balrog con la certezza di darvi un ottimo consiglio! Meritano attenzione e i complimenti per l’ottimo EP.. Bravi Balrog!!

Tracklist:
1. The wait
2. At the black gates
3. The rise
4. Shadows
5. Tears
6. Change woman for hell
7. Perpetual circle

Lineup:
Robertone “The Rock” Pavesi – voce
Stefano Luoni – chitarra
Andrea Tibiletti – chitarra
Andrea Bossi – basso
Tommy “The Aviator” Colombo – batteria

Sito ufficiale: www.balrogband.com
Pagina MySpace: www.myspace.com/balrogband

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *