Slider by IWEBIX

Custard – Forces Remain (2008)

Pubblicato il 8/05/2009 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Forces Remain
Autore: Custard
Genere: Power / Heavy Metal
Anno: 2008
Voto: 6

Visualizzazioni post:95

I Custard sono un gruppo originario della Germania, attivi da quasi venti anni e questo è il loro quarto album, che viene prodotto dall’etichetta Pure Steel Records. Le loro influenze sono chiare: power metal mescolato ad arte con sinfonie classiche e tanta doppia cassa. E ovviamente una buona dose di draghi, maghi e battaglie epiche. Dopo il breve intro “Ancient Views” parte la velocissima “The Dragonslayer”, supportata dalla doppia cassa del bravo batterista Klapper. Chitarre ritmate ed assoli a raffica seguono una strofa ed un ritornello senza troppa fantasia. La successiva “Creature” è decisamente un passo in avanti: ritmiche cadenzate più heavy e coro che potrebbe ricordare produzioni delle Zucche di Kay Hansen. Si ritorna alla velocità con “Heaven Strikes”, pezzo interessante con un refrain alla Judas Priest ma che precede un cambio con parti cantate in coro e stacchi di musica classica. Più lenta “Poke The World”, ma sempre molto carica, per arrivare alla parte migliore del disco: il pianoforte apre “Enter The World”, che deve molto ai Manowar, e dopo meno di un minuto e mezzo si passa a “Warcraft”. Veloce ma non banale, chitarroni aperti sotto la voce nel ritornello si alternano a riff veloci nelle strofe per finire sulla parte dedicata agli assoli. Calma e dolce, “Kind Of Peace”, ma decisamente lunga: oltre sette minuti, dove però si nota una band preparata e capace di costruire ottime melodie. Si ritorna al ritmo con “Angel Of Sorrow” e “Final Stand”, che però risultano brani più anonimi. Più melodica “For The Cross”, prima della buona “God Of Storm”, dove le chitarre sostengono con riff cadenzati la voce di Strasser che si alterna ai cori. L’ultima “Forces Remain” è un lento caratterizzato dalla presenza solo di voce e pianoforte nella prima parte e che termina con un crecendo di tutti gli strumenti per il finale. Sicuramente l’originalità non è uno dei pregi di questa band, anche se ci sono degli spunti interessanti. Le melodie che riescono a creare sono buone, ma troppo vicine a quelle dei loro predecessori: facile riconoscere accenni a tanti gruppi di power ed heavy metal. Per questo il giudizio è positivo, ma non va oltre: il rischio è che dopo pochi ascolti il disco risulti poco diverso da altri meglio quotati e conosciuti. I Custard proseguono sulla loro strada: spero riescano a superare i loro limiti per stupirci con il prossimo album.

Tracklist:
01. Ancient views
02. The dragonslayer
03. Creature
04. Heaven strikes
05. Poke the flames
06. Enter the world
07. Warcraft
08. Kind of peace
09. Angel of sorrow
10. Final stand
11. For the cross
12. God of storm
13. Forces remain

Lineup:
Oliver Strasser – Voce
Robert Resinek – Chitarra
Carsten Reichart – Chitarra
Michael Marquardt – Basso
Chris Klapper – Batteria

Sito Ufficiale: www.custard.de
MySpace: www.myspace.com/custardmetal

Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *