Slider by IWEBIX

Farther Paint – Lose Control (2008)

Pubblicato il 2/06/2009 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Lose Control
Autore: Farther Paint
Genere: Progressive Metal
Anno: 2008
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:127

L’etichetta Lion Music, specializzata in progressive, scova un piccolo gioiello nella rete di Myspace e per fortuna si tratta di una band italiana. I Farther Paint sono di Pesaro e propongono un intricato prog, impreziosito dalla voce femminile di Monia Rossi: davvero una particolarità, considerando che solitamente le cantanti vengono inserite solo in contesti di musica gothic oppure power.
La prima “Lose Control” è solo strumentale e serve da apertura al disco: oltre un minuto di musica, che inizia calma per terminare sul riff portante che introduce, senza interruzioni, ad “Hold Me”. La voce inizia subito, accompagnata dal pianoforte, portando l’ascoltatore fino all’ingresso degli altri strumenti: molti stacchi strumentali intervallano la voce, mostrando tecnica notevole da parte dei musicisti. La successiva “No One Is Around Me” è ovviamente altrettanto complicata. Nonostante i numerosi cambi, la voce riesce a tenere insieme il pezzo, che alterna momenti lenti con il pianoforte a interventi della chitarra che complica le dinamiche. Il ritornello torna più semplice e risulta facile memorizzarlo, prima della parte centrale con assoli di tastiera e chitarra che si alternano tra loro. “Chains” si apre con il pianoforte, quasi a riportare dolcezza nelle orecchie dell’ascoltatore: la voce femminile lo rende ancora più accattivante e mostra le qualità di Monia. Solo per due minuti, visto che “Illusion In My Hands” parte immediatamente. Molto ritmata nella parte iniziale, anche se rimane sempre su toni leggeri fino al ritornello centrale ed alla successiva parte strumentale, per poi ritornare sui suoi passi. “Anger” è un altro brano pieno di riff e stacchi decisamente tecnici: quasi sette minuti di musica alla Liquid Tension, dove si mischiano metal, funky, hard rock, progressive in un crescendo notevole e non banale. La successiva “Inside The Cage” prosegue molto dura nei primi secondi, per diventare più ritmata all’intervento della voce. Dopo la bella parte centrale, dove la voce mostra qualità eccellenti, il brano diventa strumentale con il solito alternarsi di chitarra e tastiera, per terminare con un crescendo nella successiva “My Noise”, altrettanto complicata ma con melodie vocali che anche in questo caso uniscono bene i numerosi cambi strumentali, che si concludono con un solo finale di chitarra.
Davvero un prodotto ottimo questo dei Farther Paint, realizzato con un’assoluta padronanza da parte dei musicisti, che mai sono fuori posto all’interno della struttura dei pezzi. Risulta particolarmente complicato il primo ascolto, visto che si viene sommersi dalla tecnica, ma nei successivi si riesce ad affinare l’orecchio e a decifrare il disco. Inoltre la marcia in più è la voce, che rende maggiormente particolari queste otto tracce.

Tracklist:
01. Lose Control
02. Hold Me
03. No One Is Around Me
04. Chains
05. Illusion In My Hands
06. Anger
07. Inside The Cage
08. My Noise

Lineup:
Monia Rossi – Voce
Gabriele Manocchi – Tastiere
Francesco Federici – Chitarra
Thomas Bianchi – Basso
Luca Prima – Batteria

Sito ufficiale: www.fartherpaint.com
MySpace: www.myspace.com/fartherpaint

Etichetta Lion Music – www.lionmusic.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *