Slider by IWEBIX

06/07/2009 : Testament + Kreator + Cathedral (Rimini)

Pubblicato il 5/08/2009 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:75

06/07/2009 : Testament + Kreator + Cathedral (Velvet Club, Rimini)

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Queste sono serate che ti riconciliano col mondo intero in una volta sola! Sono serate che ci dovrebbero essere più spesso, ma proprio perché sono così rare splendono ancora di più e segnano indelebilmente i ricordi di chi può dire: “io c’ero”. Un po’ troppo esagerato? Allora vuol dire che non c’eravate, ed io sono qui per cercare (invano) di portarvi le cose più belle di questo concerto, con un misero mezzo come la parola scritta che cerca di raccontare una serata di emozioni metalliche davvero rara e preziosa.
Oggi i fan del metal classico hanno goduto, goduto e ancora goduto; una tripletta di gruppi di caratura assoluta, in un crescendo che sembrava senza fine ma che è stato così bello che anche quando è finito ha lasciato tutti con dei sorrisi inebetiti dipinti sui volti.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Nonostante i Black Sabbath, i fondatori indiscussi del doom e dell’ heavy rock a tinte oscure, siano una delle bands più note al mondo in ambito hard rock, il doom metal è sempre rimasto un genere piuttosto di nicchia, con appassionati fedelissimi ben consapevoli di trovarsi di fronte a un sound mai trendy ma mai fuori moda, perchè essenzialmente senza tempo. In ambito doom, indipendentemente dai gusti musicali, è difficile non collocare i Cathedral di Lee Dorrian nel podio delle migliori bands partorite nelle ultime due decadi, durante le quali la formazione britannica ha sfornato diversi capolavori ed una sfilza di dischi solidissimi, per una discografia ormai quasi in doppia cifra e sempre ad alto livello qualitativo. E’ un po’ un peccato ritrovare i Cathedral in Italia in una collocazione che di certo non li favorisce minimamente, come gruppo di supporto a due pregevoli bands thrash metal che hanno musicalmente ben poco in comune con il sound di Garry “Gaz” Jennings and co. Tuttavia per chi, come me, non vedeva la band dal vivo da ben tredici anni (tour con My Dying Bride e The Blood Divine) è decisamente valsa la pena di farsi il viaggio Modena-Rimini, anche se principalmente per questi quaranta minuti di concerto.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Viene dato spazio soprattutto al materiale più veloce ed incalzante della band (“Vampire Sun”, “Melancholy Emperor”, “Ride”), ma non aspettatevi doppia cassa a profusione quando alla batteria c’è Brian Dixon, che sembra il fratello minore di Sammy Hagar: tanto hard rock nelle vene a formare una solida sezione ritmica con il basso di Leo Smee. Gli assoluti dominatori di ogni concerto dei Cathedral sono però l’eccellente riffmaker Gaz Jennings e il carismatico sciamano del doom Lee Dorrian: un duo straordinario di songwriters che meriterebbe di essere conosciuto da un pubblico molto più ampio. Tra i pezzi proposti, l’unica vera incursione nel doom più lento è rappresentata dalla splendida “Cosmic Funeral”, dal creativo EP “Statik Majik”. Per gli appassionati di canzoni sulle streghe è una buona serata, perchè Lee e soci eseguono ben due pezzi sul tema. Il primo è la ispirata e melodicissima “North Berwick Witch Trials”, dall’ultimo album “The Garden Of Unearthly Delights”, ispirata a fatti realmente accaduti in Scozia alla fine del sedicesimo secolo. Il secondo è il brano più famoso della band, dedicato al cacciatore di streghe “Hopkins (The Witchfinder General)”, interpretato da Vincent Price in un piccolo film di culto di fine anni ’60: un degno finale per uno show breve ma brillante, davanti a pochi fans in attesa di essere travolti dall’imminente ondata di thrash.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

********

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Dopo i Cathedral arriva la volta di un gruppo molto atteso (come al solito il colpo d’occhio delle magliette presenti dona un’idea abbastanza precisa della distribuzione dei fans…) e con un leader altrettanto carismatico quanto Lee Dorrian che ci ha appena lasciato, se non di più… Parliamo di Mille Petrozza e dei suoi Kreator! Chi vi scrive aveva già visto i Kreator qualche anno fa e aveva la netta sensazione che anche stavolta la band teutonica avrebbe fatto fuoco e fiamme! Promesse mantenute per i tedeschi, che introdotti dalla ormai classica “Choir Of The Damned”, nel giro di circa un’ora fanno tremare le pareti del Velvet col loro roccioso thrash, un assoluto marchio di fabbrica che unisce come un filo rosso tutta la loro discografia dagli albori (“Pleasure To Kill”, “Extreme Aggression”…) fino ai tempi più recenti (“The Patriarch”, o le nuove “Hordes Of Chaos” e “Destroy What Detroys You”). Se si apprezza la fedeltà di una band al proprio sound e alle proprie origini, beh la Fedeltà con la F maiuscola è sul palco in questo momento (se si eccettua il solo “Endorama”, unico episodio controverso della band).

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Non è facile descrivere il livello di empatia che Mille Petrozza riesce a stabilire col suo pubblico, è però qualcosa che avverti distintamente in ogni momento in cui parla, nella gestualità e nella carica che mette in ogni singolo pezzo, simbolo inequivocabile che crede ed ha sempre creduto molto in quello che fa e in quello che dice. Alcuni pezzi, poi, meritano un introduzione particolare per i temi trattati, come “Enemy Of God” (un anatema contro tutte le forme di religione) e “Flag Of Hate” (sempre molto scenografica) e Mille, come un consumato attore di teatro, recita la sua parte con grande pathos e trasporto. A livello di scaletta viene abbastanza tralasciato il periodo più oscuro (commercialmente parlando N.d.R.) della band, ovvero gli anni ’90, mentre viene invece premiata l’ultima parte di carriera, ovvero dalla resurrezione con l’immenso “Violent Revolution” fino all’ultimo “Hordes Of Chaos”. Mille ci tiene tutti in pugno mentre sfodera degli autentici mostri sacri del thrash teutonico come “Terrible Certainty” o “Betrayer”, fino ad arrivare all’immancabile conclusione con un pezzo da novanta che ha il compito di demolire definitivamente il pubblico: “Tormentor”. Una conclusione coi fiocchi per un concerto con i controfiocchi. I Kreator sono una certezza, una certezza che non stanca mai perché i nostri sono non solo professionisti, ma anche dei Musicisti dannatamente convinti di ciò che fanno e il risultato più ovvio è quello di convincere appieno anche i kids presenti. Grandiosi.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

********

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Una breve pausa per rifiatare ed è ora del gruppo più atteso della serata: gli americani, inossidabili, sempre grandissimi Testament! Questa sarà la serata di alcuni fra i frontmen più carismatici di tutto il metal, in un crescendo che ora ci porta ad ammirare lo statuario, enorme, impareggiabile totem conosciuto come Chuck Billy! La sua storia la conoscono tutti (il suo miracoloso recupero da un cancro al cervello N.d.R.), la sua energia dal vivo è cosa nota, ma ogni volta trovarselo davanti e vederlo fare ciò che sa fare meglio è un’esperienza non ripetibile a parole: immenso. Si capisce fin da subito che i Testament non hanno intenzione di lasciare prigionieri e la partenza con “The Preacher” è da infarto! Un altro indizio sulle intenzioni “bellicose” dei nostri si può notare dalla scaletta del tecnico delle luci, dove comparirebbe anche la simil-ballad “The Legacy”, che invece non verrà fatta per poter eseguire solo pezzi violenti e da pogo! Da quando i Testament si sono riuniti con Alex Skolnick e Greg Christian, ritrovando la magica formazione degli esordi (a parte Paul Bostaph alla batteria, che è comunque un veterano del thrash-drumming N.d.R.), non ce n’è stato più per nessuno: precisi come chirurghi nei passaggi più intricati, maestosi negli assoli e nelle linee melodiche e pesanti come macigni per tutto il resto del tempo. Sono dei micidiali killer da palco, punto e basta.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Nella scaletta ce n’è per tutti i gusti, dai classici senza tempo come “Burnt Offerings” e “The Haunting” (sparate una di seguito all’altra, un duro test per i metallari in zona transenne!) o “Practice What You Preach” e “Into The Pit”, durante la quale Chuck Billy chiama a raccolta i kids più infoiati (e ce ne sono a bizzeffe…) e li invita a replicare una scena già vista un paio di settimane fa con i Lamb Of God, ovvero il temibile Wall Of Death (esempio esplicativo sempre qui su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=n4N1p7e1HnQ)! Per la serie: “dimostriamo alle nuove generazioni che noi ‘vecchi’ siamo ancora i più tosti!”. D’altronde che c’è di male? Un po’ di sano (e alla fine assolutamente autoironico N.d.R.) “machismo” nel metal non è mai mancato, per cui ben venga anche il massacro fine e sè stesso in una serata del genere (sperando sempre che nessuno si faccia male sul serio… N.d.R.)! E puntualmente arriva, spietato e micidiale, il pogo di massa, con rinnovato furore, fino alla fine del concerto, quando dopo una doppietta tratta dal capolavoro “The Gathering” arriva l’ultimo pezzo, tratto giustamente da quello che (in attesa del 2010) è attualmente l’ultimo album della band, ovvero “Formation Of Damnation”, già citato precedentemente con “The Persecuted Won’t Forget” e ora con l’epica title-track, che chiude definitivamente una serata metallica assolutamente da incorniciare.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

********

Davvero una tripletta coi fiocchi stasera, partita più calma e settantiana (ma carica di feeling) con i Cathedral, e conclusa con una doppia mitragliata di thrash da i due continenti che l’hanno inventato e plasmato negli anni ’80, stasera rappresentati più che degnamente da Kreator e Testament.
Fra l’altro il Velvet è probabilmente il prototipo di “locale tipo” per gruppi di questo tipo, che si gustano mille volte meglio in luoghi di queste dimensioni piuttosto che ad un festival dove gli ampi spazi e il clima dispersivo si sposano di più con altre realtà…
E’ stato un concerto d’altri tempi, di quelli che oggi non ce ne sono più (non molti almeno N.d.R.), ma che quando capitano riescono a raccogliere intere generazioni di metallari, insieme ai nuovi kids che giustamente vengono a riscoprire le origini della nostra musica preferita.

Live report Legend Of Chaos Fest, Testament + Kreator + Cathedral, Rimini

Noi di EP abbiamo cercato di fare il possibile per rendervi partecipi di questo evento, ma sappiamo che non potremo mai riuscirci pienamente, pertanto la prossima volta che questi personaggi sono in giro dalle vostre parti, accettate un consiglio: non perdeteveli per nessun motivo!

Live report di Michele “Bless” Tani e di Massimo “MaxMoon” Guidotti. Foto di Massimo “MaxMoon” Guidotti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *