Slider by IWEBIX

22/06/2009 : Metallica + Lamb Of God + Mastodon (Assago, MI)

Pubblicato il 6/08/2009 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:105

22/06/2009 : Metallica + Lamb Of God + Mastodon (Assago, MI) – Mediolanum Datchforum, Assago (Milano)

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

In ambito hard rock-metal, un nuovo tour dei Metallica è sempre un evento. Questo vale ancor di più se la serie di concerti in questione sancisce una sorta di ritorno ufficiale al thrash metal per la band di San Francisco, che con l’ultimo album di studio “Death Magnetic” (2008) ha ripreso sonorità thrash abbandonate quasi del tutto dopo “…And Justice for All”, disco uscito ben vent’anni prima (1988). Ad aprire il concerto sono chiamate due delle metal bands americane più interessanti tra quelle approdate alla ribalta nell’ultima decade: Mastodon e Lamb Of God.

I prog metallers Mastodon, la cui ultima uscita discografica “Crack The Skye” è a mio avviso uno dei dischi dell’anno, avevano una grande chance di impressionare le molte migliaia di fans presenti al Mediolanum Forum di Assago. Nonostante la mia grande stima per la band, mi duole dire che l’obiettivo è mancato clamorosamente, a causa di un suono assolutamente scandaloso per quasi tutto il set. Un vero peccato, perchè sono convinto che la band suoni bene e con grande energia, ma il pessimo sound fa risultare quasi irriconoscibili molti dei passaggi che rendono la musica dei Mastodon così interessante, ricca di sfaccettature e dinamica. Sembra quasi di ascoltare gli ultimi In Flames, ma con un suono molto più sporco, una beffa per una band che non si vergogna mai di proporre assoli, fughe strumentali e soluzioni tecniche ricercate. La scaletta è un piccolo best of dei classici della band più carichi ed adatti ad una esecuzione live davanti a una platea affamata di thrash metal e materiale pesante. Quindi spazio a “Blood And Thunder”, “March Of The Fire Ants”, “Wolf Is Loose”, “Iron Tusk” e solo ad “Oblivion” e alla titletrack dall’ultimo raffinato concept album “Crack The Skye”. Al Gods Of Metal, solo pochi giorni dopo, la band di Troy Sanders e Brent Hinds dimostrerà tutto il proprio grande valore, finalmente supportata da un suono davvero all’altezza.

Anche i successivi Lamb Of God hanno un suono impastato, ma tutto sommato meno distante da quella che è la loro proposta su disco, e anche per questo riescono a scaldare maggiormente l’audience. Il sound della band, tra il nu thrash e il metalcore, non è altro che una versione imbastardita, degenerata e moderna di quanto proposto dai Pantera nei primi anni ’90. Il cantato riprende, estremizzandole, le harsh vocals del Phil Anselmo più aggressivo dell’inizio della scorsa decade. Il risultato è una proposta estremamente groovy e davvero trascinante in sede live, complice la buona tecnica della band, anche se di certo non siamo ai livelli di complessità delle eleganti trame musicali disegnate dai Mastodon. I fans più giovani sembrano essere particolarmente coinvolti da pezzi come “In Your Words”, “Walk With Me In Hell” o dalle conclusive “Redneck” e “Black Label”, anche se talvolta i brani di questo genere tendono a risultare un po’ ripetitivi e simili gli uni agli altri. Aiuta di certo una stage presence di tutto rispetto, soprattutto grazie alla verve del frontman Randy Blythe, uno che di stare fermo un attimo non ne vuole proprio sapere. Da rivedere.

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Dopo la grande prova fornita un anno fa a Bologna, i Metallica ci offrono il bis nella città meneghina che li ha già visti protagonisti di diversi grandi concerti nella scorsa decade. Si passa quindi dall’afa dell’Arena Parco Nord di Bologna alla fornace del Mediolanum Forum, ma va anche detto che si tratta di una scelta quasi obbligata, un male necessario. Logisticamente è provato che i concerti a Milano funzionino meglio che in tanti altri posti e questo era un tour studiato appositamente per le arene indoor di grandi dimensioni.

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Per l’occasione è stato rispolverato il gigantesco palco al centro dell’arena già usato per l’innovativo Load Tour, quello dove i quattro da San Francisco entravano sfilando come dei wrestlers, una scelta davvero azzeccata anche perchè dà modo ai moltissimi fans della band di avere quasi sempre una buona visuale. James, Kirk e Robert si spostano in continuazione da una parte all’altra dell’arena e il sottoscritto può tranquillamente seguirsi lo show nelle prime file in più punti del palazzetto, anche per testarne l’acustica. Il sound è immensamente migliore di quello che aveva parzialmente rovinato i concerti dei due gruppi di supporto, anche se, nei primi pezzi, pulizia e potenza non sono ancora quelle che ci si aspetterebbero da un concerto dei Metallica. Dietro il soundboard della band, ormai da venticinque anni come ingegnere del suono per i live del gruppo, c’è Big Mick Hughes, da qualche fan riconosciuto e ringraziato per il grandissimo lavoro svolto in più di millecinquecento shows.

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Ad aprire lo show la doppietta “That Was Just Your Life” e “The End Of The Line” dal nuovo disco, con la opener servita con l’accompagnamento di luci laser modernissime su un palco ancora volutamente piuttosto buio. Alcune luci sono sistemate in alto sopra il palco in strutture a forma di bara realizzate, copiando l’artwork di “Death Magnetic”. Dette bare si muovono durante certi pezzi sotto il controllo dei tanti tecnici di palco. Non si tratta degli unici effetti scenici: oltre ai tanti tipi di luci la band fa uso di molti pyros, come nella adattissima “Fight Fire With Fire”. La band è in buona forma e, oltre ai tanti soliti classici (“Enter Sandman”, “Sad But True”, “Master Of Puppets”, “One”, “Nothing Else Matters”), trova anche lo spazio per rispolverare qualche gemma meno nota come la grande “Disposable Heroes”, la incalzante “Trapped Under Ice”, la riuscita cover dei Misfits “Die, Die My Darling” e la più commerciale ma toccante “Turn The Page”.

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Dal nuovo album piacciono particolarmente la groovy “Broken, Beat And Scarred”, dai riusciti riffs, e il primo singolo “The Day That Never Comes”, un po’ criticato per il suo incedere alla “One-Fade To Black” ma tutto sommato un gran bel pezzo, con un flavour più moderno a fare da apripista alla parte più sporca e thrashy, dove anche il missaggio di Rick Rubin sul disco aveva destato diverse perplessità. Gli amanti del vecchio thrash vengono saziati con una veemente versione di “My Apocalipse”, insieme alla bella “All Nightmare Long”, una delle tracce più heavy di “Death Magnetic”, sorretta anche dalla verve di Rob Trujillo al basso, nonchè da un ritrovato Kirk Hammett in fase solista.

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Verso la fine dello show, Lars Ulrich è visibilmente esausto e deve sedersi anche solo per prendere un po’ il fiato: tutto sommato più che dignitosa la sua prestazione, spesso alle prese con ritmiche thrash iperveloci per buona parte del live set. La differenza tra Metallica e altri gruppi, oltre alla presenza di un frontman chitarrista ritmico unico come James Hetfield, sta anche nel fornire sempre concertoni di almeno due ore in un genere musicale dove di rado le bands suonano oltre il novantesimo minuto (vedi gli Anthrax recentemente). E’ come se i Metallica, dal vivo, decidessero sempre di giocare anche i tempi supplementari per far felici i propri fans e celebrare la loro posizione di leaders della scena metal mondiale. C’è tempo anche per i calci di rigore, il bis per far mandare a casa tutti contenti, costituito da una versione di “Seek And Destroy” davvero intensa e cantatissima un po’ da tutti, con tanto di megapalloni neri da mare lanciati sull’audience. Quell’americanata in più che ti aspetti quasi, a conclusione di uno show che non lascia dubbi sul fatto che ci sia ancora benzina all’interno del serbatoio di quella potente macchina chiamata Metallica.

Di seguito altre foto dei Metallica:
Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Live report Metallica + Lamb Of God + Mastodon, Milano

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *