Slider by IWEBIX

30/09/2009 : PaganFest (Milano)

Pubblicato il 1/10/2009 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:114

PaganFest : Korpiklaani + Alestorm + Ex Deo (Magazzini Generali, Milano)

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Dopo aver girato America ed Europa, il Pagan Fest, tour mondiale di folk metal e sonorità nordiche, è pronto per l’Italia. Parte già male con il cambio di location a poche settimane dall’evento: viene scelto un locale che solitamente poco ha da spartire con il metal, i Magazzini Generali. Pazienza, questo è un particolare trascurabile… Purtroppo la sfiga gioca contro i fans italiani e quindi arriva un’amara sorpresa alla 16, poco prima dell’apertura dei cancelli.

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

A causa di un guasto tecnico al bus (questo per parlare finemente, diciamo che ha preso fuoco il motore), alcune band non sono arrivate: quindi entrata posticipata alle 18 e cambio di scaletta. Alla fine sono tre le band che non possono suonare, Unleashed, Die Apokalyptischen Reiter e Swashbuckle. Cerco di dimenticare la delusione con una birra fuori dal locale e attendo l’apertura.

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Finalmente si aprono i cancelli e si può entrare: c’è grande ressa per raggiungere in fretta i posti davanti, ma io riesco, grazie all’ingresso preferenziale, a trovarmi un posticino davanti alla sinistra del palco. Tempo tecnico di preparazione ed ecco iniziare l’intro che prepara l’esibizione degli Ex Deo. La band ha esordito durante l’estate con il disco “Romulus”, ottimo death metal che unisce una componente molto epic con temi legati all’antica Roma. Dopo aver suonato per tutto il mondo grazie al Pagan Fest, la band di Maurizio Iacono (Kataklysm) si dimostra capace di infiammare il pubblico. Forse troppo poco conosciuti i brani del disco per il pubblico presente, che in ogni caso si esalta per la prestazione della band nonostante i suoni non particolarmente riusciti.

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Cambio di palco ed ecco arrivare dalla Scozia gli Alestorm. La strumentazione viene montata dalla band che si aggira per il palco con cavi, chitarre e la classica tastiera a tracolla. Giusto il tempo per togliersi la maglietta e sono pronti, si spengono le luci e parte alla grande l’esibizione. Per fortuna migliora l’acustica rispetto all’esibizione precendente. ll pubblico salta e si dimena, anche perchè ovviamente i ritardi hanno aumentato la voglia di far casino. Ma ecco in agguato un altro problema: la parte centrale della transenna, causa movimento del pubblico, inizia a sganciarsi e ondeggia paurosamente. Anche dalla mia posizione a sinistra inizio a preoccuparmi, stiamo letteralmente cadendo in avanti. Quindi dopo due pezzi il tecnico di palco interrompe lo show per lasciare sistemare e mettere in sicurezza la transenna. Il tempo passa, la band sul palco mostra Il suo disappunto per il tempo perso: i minuti trascorrono e si scherza tra una bottiglia di birra e qualche battuta. Finalmente si riparte, ma il tempo a disposizione è naturalmente ridotto. C’è però voglia di rivincita per gli Alestorm, che nel giro di pochi minuti infilano una serie di brani terremotanti come “The Quest”, “Pirate Song” e la devastante “Keelhauled”.

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Altro rapido cambio ed arriva sul palco il microfono con le corna: è l’ora dei Korpiklaani. Come sempre, danno il massimo in quanto a serietà e capacità di esaltare il pubblico e c’è tempo sia per il pogo più sfrenato che per balletti tipicamente folk. Il divertimento è certamente assicurato con brani come “Vodka”, il primo ad aprire la serata, o nella folleggiante “Juodaan Viinaa”. In effetti la difficoltà nel capire la lingua non smorza in alcun modo il divertimento, in questo caso è la musica a trascinare la serata. Violino e fisarmonica sono componenti fondamentali e si sentono bene, come anche i suoni di chitarra, che risultano più “pieni” rispetto alle due band di apertura. Per fortuna, la componente palco resiste senza ulteriori cedimenti ed interruzioni dell’esibizione. Si prosegue senza sosta, in un turbinio di movimento ed anche io sono risucchiato nella zona centrale del locale dove è davvero difficile riuscire a stare fermi anche per pochi attimi. Immancabile “Beer Beer”, richiesta a gran voce dal pubblico, passando per “Wooden Pints” oltre che per altri pezzi più soft come “Tuli Kokko”, che fa respirare un momento. Da segnalare che la band ha preparato per il Pagan Fest circa venti setlist differenti, per non far ascoltare sempre gli stessi brani ai fans che li seguiranno in date diverse in giro per il mondo, cosa sicuramente probabile visto il successo che stanno riscuotendo in questi ultimi anni.

Concerto fantastico, nonostante tutte le problematiche che hanno accompagnato la serata. La definizione passa per le parole del frontman Jonne, “Absolute fuckin’ fantastic!!!!”: questo è quello che il pubblico presente si merita per aver saltato, urlato, ballato in questo bellissimo festival. Si spera in una nuova edizione, magari in una location più grande e con un maggior numero di band.

Live report e fotografie a cura di Emanuele “Mr.Triton” Salsa.
Di seguito altre foto della serata:
Ex Deo:
Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Alestorm:
Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Korpiklaani:
Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo

Live report PaganFest : Korpiklaani + Alestorm, + Ex Deo
Il nostro Lele con i Korpiklaani

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *