Slider by IWEBIX

Lo staff di EP : Simone “Negazione” Perazzini

Pubblicato il 2/10/2009 da in Speciali | 0 commenti


Visualizzazioni post:557

La redazione di EntrateParallele: Simone Perazzini

Eccoci con il redattore Simone Perazzini! Spazio alla prima domanda, raccontaci chi sei, da dove vieni e di che generi ti occupi su EntrateParallele!

Ciao! Mi chiamo Simone e vivo da sempre nella grigissima Rimini. Collaboro con il sito per quanto riguarda i generi hardcore e death/metalcore. Fuori da EntrateParallele, assieme ad altri pazzoidi, abbiamo messo in piedi la cricca Rimini Hardcore: organiziamo live hc (ma non solo), inoltre da un paio d’anni siamo complici di alcune coproduzioni (1/4 Morto, Le Tormenta, Contrasto, Affluente, Taste The Floor, Scholars, Helopram, RFT…).
Ho sempre vissuto la musica come un elemento fondamentale delle mie giornate, attribuendole sempre tantissima importanza, soprattutto ai testi: non amo composizioni prive di contenuti.
Vedo la musica come un potente mezzo di comunicazione che ancora per qualche anno resterà nostro e difficile da controllare.
Ho provato anche a comporre qualcosa di “mio”: stupravo la chitarra in un gruppo punk/hc, ma poi questa è fuggita da casa, così ora mi limito a fantasticare su un irrealizzabile gruppo Vegan sXe Riminese….mahhhh, crescerò prima o poi ? : )

Da quanto tempo il tuo cammino si è incrociato con quello di EntrateParallele? Come è avvenuto il “primo contatto”?

Ho conosciuto Alessio ormai un anno fa leggendo un suo post in forum pubblico.
Mi sono subito offerto di dargli una mano: il poter mantenere un filo diretto con la musica mi ha sempre affascinato e per questo scelsi di scrivergli, parlando di me e delle mie influenze musicali. Pochi giorni dopo ci siamo conosciuti di persona, scavalcando monitor e tastiera e così è continuata. Il “capo” non si è ancora stancato di me e dei miei ritardi cronici nel restituire le recensioni !!!

Quali sono i tuoi gruppi preferiti e quali sono stati finora i concerti preferiti?

Usti….domandone… : P Gruppi preferiti ? Mah…ce ne sarebbero parecchi; non ascolto un solo genere, mi capita spesso di saltare da un disco punx hc italiano anni 80, a sano death europeo di ormai 15 anni fa, fino alle ultime uscite tamarro-core, senza disdegnare la scena hip-hop di fine anni 80/primi 90, ma lontano da me qualsiasi emissione sonora frangiuta! Per emo intendo Fugazi! Non parlatemi nemmeno di My Chemical Romance!!!
Alcuni gruppi che potrei citare sono: i primi Morning Again, One King Down, Earth Crisis, Negazione, Born Dead, Downset, Rage Against The Machine, Mash Out Posse, Heaven Shall Burn, Gorilla Biscuit, Minor Threat, Champion, Bad Brain, Chain Of Strength, i primi Haunted, At The Gates, In Flames, Agnostic Front, Madball, Sick Of It All, i primi Hatebreed, 7Generations, Gather, Lord Bean e per ultimo, ma decisamente non per ordine d’importanza, l’unico, il Maestro…Fabrizo de Andrè.
Tra i primi concerti che mi vengono in mente mi piace ricordare questi: Municipal Waste di qualche anno fa a Pinarella, la reunion dei RATM a Modena, Downset a Cesena, Hell on Earth 2005 e il secondo Still Fight Fest…vabbeh per questo sono di parte, ma la scaletta spaccava, giuro!!!

Quali sono stati i momenti più belli – relativamente al sito – e le soddisfazioni più grandi da quando scrivi per EP?

Poter recensire i This Is Hell, prima di quel momento a me sconosciuti, lasciarsi trasportare dal loro ottimo lavoro e poterli vedere e intervistare dopo nemmeno un paio di mesi è stata un’esperienza molto piacevole: ragazzi di una semplicità disarmante.
Altra soddisfazione non da meno è quella di poter scrivere per un sito nato esclusivamente dalla passione di alcune persone, con l’appoggio iniziale di pochissimi fino ai buonissimi risultati attuali.

E ora un occhio al futuro: quali sono i sogni nel cassetto che nascondi e che vorresti toglierti scrivendo per EP?

A titolo prettamente personale e quindi con un pizzico di egoismo, mi piacerebbe restare esterrefatto davanti a lavori di gruppi underground italiani e non, e mi piacerebbe poter ancora scrivere di lavori freschi e piacevoli, non semplici e anonimi cloni.
In senso allargato di crew, invece, mi piacerebbe vedere EntrateParallele come trampolino di lancio per tutti quei gruppi “locali” che si sbattono su e giù per la penisola. Perché no? Sarebbe una bella iniziativa anche la produzione da parte di EntrateParallele di alcuni di questi ragazzacci…chissà… : )

La redazione di EntrateParallele: Simone Perazzini

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *