Slider by IWEBIX

Spartacus – Ancient Dinasty (2009)

Pubblicato il 15/10/2009 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Ancient Dinasty
Autore: Spartacus
Genere: Epic Metal
Anno: 2009
Voto: 7

Visualizzazioni post:150

Ecco un’altra giovane band tricolore su cui mi sentirei di scommettere ad occhi chiusi. Nati nella mente del cantante e bassista Carlo “Master” Castellani nei primi mesi del 2006, i senesi Spartacus diventano un gruppo a tutti gli effetti solo l’anno successivo, con l’innesto in lineup della chitarra di Federico “Stormbringer” Rocchi e, in seconda battuta, del batterista Edoardo “Eschaton” Natalini: con questa formazione, i Nostri iniziano un rodaggio fatto di cover e cominciano a lavorare sui loro primi pezzi. Il 2008 segna l’esordio dei Nostri grazie al primo demo omonimo, a cui fa seguito dopo un anno questo “Ancient Dinasty”, lavoro che mi ha tenuto piacevolmente compagnia nelle roventi vacanze appena concluse. Gli Spartacus suonano un epic metal oscuro e potente, da cui viene a galla la loro passione per i grandi dischi del genere usciti negli eighties: l’influenza di band quali Manilla Road ed Omen è innegabile – mi hanno ricordato tanto anche i nostrani Jotenheim, band di cui purtroppo non ho più notizie – ma è ben miscelata alla buona dose di personalità già in possesso della giovane triade toscana. “Ancient Dinasty” è sicuramente un lavoro interessante ed affascinante, anche se necessita ancora di qualche piccolo miglioramento: una resa sonora non propriamente ottima ed una prova dietro al microfono non sempre convincente da parte di Carlo, vocalist dotato di un timbro molto particolare, sono i punti su cui, in futuro, gli Spartacus dovranno concentrare le loro forze per valorizzare ulteriormente tutto quello che di buono – a livello di songwriting – hanno mostrato chiaramente su questo demo. In attesa di “Forgotten Warlords”, terzo demo della band senese da cui mi aspetto grandi cose, continuo a godermi brani come la veloce ed aggressiva opener “Inquisitors” e le perle di questo lavoro: mi riferisco alla successiva e più cadenzata “Stilicone” e all’intensa “The Battle Of Stamford Bridge”, due pezzi oscuri ed evocativi, tra i più emotivamente coinvolgenti del lotto e che confermano le ottime capacità tecniche ed esecutive degli Spartacus! L’incalzante “Crystal Iron” mi riporta nella furia della battaglia anche grazie alla chitarra di Federico, autore lungo tutto il demo di un lavoro di grande qualità e quantità. Veloce e potente, “XLIV” si assesta più o meno sulle coordinate del pezzo d’apertura, mentre si cambia registro con “To My Land And Forgotten Woods”, brano su cui i tempi si fanno nuovamente meno furenti. La chiusura di “Ancient Dinasty” è affidata ad una bella versione di “Necropolis”, pezzo con cui la band senese omaggia debitamente i maestri Manilla Road. L’appuntamento con gli Spartacus è dunque fissato per l’uscita del nuovo demo che, sono sicuro, non tradirà le mie aspettative: sono in gamba questi ragazzi, ed hanno il cuore al posto giusto… Assolutamente da tenere d’occhio!

Tracklist:
1. Inquisitors
2. Stilicone
3. The Battle Of Stamford Bridge
4. Crystal Iron
5. XLIV
6. To My Land And Forgotten Woods
7. Necropolis (Manilla Road cover)

Lineup:
Carlo “Master” Castellani – voce e basso
Federico “Stormbringer” Rocchi – chitarra
Edoardo “Eschaton” Natalini – batteria

Pagina MySpace: www.myspace.com/spartacusepicmetal

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *