Slider by IWEBIX

Scar Symmetry – Dark Matter Dimensions (2009)

Pubblicato il 19/10/2009 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Dark Matter Dimensions
Autore: Scar Symmetry
Genere: Melodic Death Metal
Anno: 2009
Voto: 8

Visualizzazioni post:77

Nuovo album firmato Nuclear Blast per gli svedesi che, dopo alcuni cambiamenti nella formazione, ritornano ai vertici di settore. Il cambio è sostanziale: via il vecchio singer Alvestam ed ecco dietro i microfoni due diversi cantanti per differenziare growl e pulito. Questo disco è quindi una sorta di rinascita e punto di partenza per la nuova era della band. Album che nasce e prende ispirazione da scienza e universo, dalla “materia oscura” che l’uomo non è in grado di comprendere.
Si parte alla grande con “The Iconoclast”, grazie alle due chitarre che sfoderano una melodia che attira l’attenzione per partire alla grande con un riff decisamente aggressivo, dove il growl del nuovo Karlsson è profondissimo. Ma viene fuori nel ritornello la vena melodica della band: sempre più accattivanti e facili le linee vocali per una maggiore comprensione. Una delle migliori prove del disco è la seconda “The Consciousness Eaters”, dove è maggiore l’alternanza dei due stili vocali e dove forse sono mescolati meglio, anche nelle strofe. Pure qui il ritornello riesce a fare il suo lavoro alla grande, senza nulla togliere alla parte strumentale. La qualità dei musicisti è ormai consolidata, e la band riesce ad essere fedele al death metal nonostante le aperture melodiche. I brani successivi sono un insieme di soluzioni varie che però riconducono sempre alla scelta di mescolare potenza e melodia; interessante la parte strumentale di “Ascension Chamber”, seguita da una breve pausa che rende ancor più diretto il pezzo successivo. Un piccolo stacco rispetto alle altre lo si nota in “Mechanical Soul Cybernetics”, grazie ai suoi inserti lievemente più moderni e ad una maggiore componente death: meno voci pulite e qualche accenno di effetto futuristico condito da un solo velocissimo che devasta le orecchie. Si resta su livelli decisamente più aggressivi anche per “Nonhuman Era”, per arrivare alla titletrack “Dark Matter Dimensions”: anche qui l’inserimento di suoni elettronici della tastiera smorza lievemente le parti veloci e cattivissime, dove tutta l’anima death della band salta fuori. I minuti scorrono e si arriva a “Sculpture Void”, più lenta delle precedenti ma con un inizio chitarristico che viene ripreso durante il brano. Inizio soft con chitarra acustica e tastiera per “A Parenthesis In Eternity”, che diventa una mazzata con la calda voce pulita di Palmqvist e le chitarra sparate in un solo continuo sotto il ritornello. Il successivo assolo è perfetto per la parte e fa ricadere il brano nel profondo con la voce growl di Karlsson. Il finale con ripresa morbida dopo gli assoli e successiva sparata finale con ritornello è uno spettacolo: una delle canzoni più varie del disco. Si termina con le ultime due “Frequencyshifter” e “Radiant Strain”, la prima sempre con strofa in growl e parte pulita nel melodico ritornello, mentre più calma la seconda nella parte iniziale, per lasciare spazio ad un classico death metal, soprattutto per la struttura dei riff di chitarra.
Un album realizzato alla grande, la qualità della registrazione è alta come quasi sempre capita per gli album della Nuclear Blast. Cosa dire della nuova strada degli Scar Symmetry? Le parti melodiche sono sempre più melodiche, le parti violente ed aggressive sempre più cattive, ma tutto è mescolato alla perfezione. Pure troppo, in alcuni momenti sembra che la vena innovativa e progressiva (se mi passate il temine) del gruppo lasci spazio alla solidità dei risultati ottenuti. Quindi una sorta di sicurezza sull’ottimo risultato ottenuto fa quasi rallentare la band, che rimane sui suoi binari senza osare troppo. Questo è un ottimo disco, e ciò basti per ora…

Tracklist:
01. The Iconoclast
02. The consciousness eaters
03. Noumenon and phenomenon
04. Ascension chamber
05. Mechanical soul cybernetics
06. Nonhuman era
07. Dark matter dimensions
08. Sculpture void
09. A parenthesis in eternity
10. Frequencyshifter
11. Radiant strain

Lineup:
Roberth Karlsson – Voce
Lars Palmqvist – Voce
Jonas Kjellgren – Chitarra
Per Nilsson – Chitarra
Kenneth Seil – Basso
Henrik Ohlsson – Batteria

Sito ufficiale: www.scarsymmetry.com
Myspace: www.myspace.com/scarsymmetry
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *