Slider by IWEBIX

Alchemy Room – Origin Of Fears (2009)

Pubblicato il 22/10/2009 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Origin Of Fears
Autore: Alchemy Room
Genere: Prog Metal
Anno: 2009
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:151

Per essere un disco d’esordio, non c’è davvero niente male. Idee particolarmente originali, spunti che attingono al progressive metal ma anche al folk acustico e a diversi altri generi stanno alla base dell’esordio discografico degli Alchemy Room, terzetto torinese che, con sei brani soltanto (di cui due, però, di durata superiore ai dieci minuti), rivela una decisa volontà creativa e un forte desiderio di sperimentare. Questo interesse per un genere che non si fossilizza solo sul progressive è riscontrabile, già prima dell’ascolto vero e proprio, da una lettura superficiale dei testi, che si rivelano come lunghi flussi di coscienza tutt’altro che banali e che trovano in “La Fin Absolue Du Monde” il loro compimento migliore. Alle parole si associano musiche estremamente complesse, mai uguali ai momenti precedenti, imprevedibili, in oscillazione tra la freschezza di “Lost” e i ritmi improvvisamente esplosivi della prima parte della suite “Waking The Dead”. Un grande risalto è dato alle tastiere, ma in generale gli strumenti sono ben bilanciati fra di loro e anche questo è un elemento positivo da evidenziare, nonostante una produzione buona ma alla quale è possibile apportare miglioramenti. La voce di Irene Mondino ha poi un ruolo essenziale, sia perché fa da guida nei viaggi onirici a cui ci sottopongono gli Alchemy Room, sia perché il suo timbro vocale, che richiama quello di Dolores O’Riordan, è particolarmente emozionante e si adegua in modo impeccabile alle atmosfere sognanti del disco. Le potenzialità sono insomma molteplici e l’augurio è, come al solito, che un genere molto particolare come quello proposto in “Origin Of Fears” non resti un episodio isolato ma possa essere il primo passo di una carriera produttiva e soddisfacente.

Tracklist:
1. Inside My Fear
2. La Fin Absolue Du Monde
3. Obsession Red Blood
4. Lost
5. Waking The Dead Part 1
6. Waking The Dead Part 2

Lineup:
Fabio La Manna: chitarre, tastiere
Irene Mondino: voce
Andy Monge: batteria
(al momento della scrittura di questa recensione, la band è alla ricerca di un bassista)

Myspace: www.myspace.com/alchemyroom3

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *