Slider by IWEBIX

Echoes Of Eternity – As Shadows Burn (2009)

Pubblicato il 24/11/2009 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: As Shadows Burn
Autore: Echoes Of Eternity
Genere: Metal / Progressive
Anno: 2009
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:76

“As Shadows Burn” è il secondo lavoro in studio degli Echoes Of Eternity, prog/metal band californiana con forti influenze gothic, capitanata dalla dinamica voce femminile di Francine Boucher, che ci fa ricordare una versione meno commerciale e più sperimentale dei nostri Lacuna Coil. Come il primo, anche questo disco vanta una buona produzione che esalta particolarmente le doti canore e i riff di chitarra veloci ed imponenti; ma entrambi i lavori, questo particolarmente, mancano di quel flusso di originalità e brillantezza che possa permettere alla band di guardare il panorama musicale dall’alto. Fortissimi i richiami a Dream Theater e Symphony X, anche troppo evidenti a volte, altrettanto incisive le influenze di Within Temptation, che annoiano soprattutto nelle parti strumentali. Spesso si notano però ritornelli aperti a leggeri in perfetto stile AOR, parentesi improvvise che esaltano brani come l’opener “Ten Of Shadows” e la spettacolare “Veiled Horizon”, quest’ultimo un brano incredibilemente melodico e maturo che, vantando un testo splendido, mostra un crescendo da pelle d’oca; di sicuro uno dei brani migliori del pacchetto e, a mio avviso, uno dei più piacevoli pezzi del pacchetto metal 2009. Peccato che il resto della tracklist rimanga nascosto da un velo troppo spesso di anonimato musicale. Anche canzoni brevi come “Memories Of Blood And Gold” e “Twilight Fires” riescono ad annoiare, nonostante i tre minuti di durata. Sono questi gli episodi in cui gli Echoes Of Eternity puntano tantissimo sulle parti strumentali, cercando una solennità che raramente raggiungono. Le mitragliate di doppia cassa che troppo spesso disegnano il tappeto musicale si confondono quasi sempre con arrangiamenti più deboli ed estranei, probabilmente più adatti a situazioni power metal che prog. Forse la fusione di troppe influenze, dal gothic al prog e, talvolta, al death, non si conciliano a dovere in un quadro unico; quasi fosse un collage mal riuscito, o qualcosa del genere. C’è infine da evidenziare una ripetitività cinica e sempre presente lungo la scaletta, un difetto che a volte ci impedisce di accorgerci a quale canzone siamo arrivati, del tipo: “Siamo già alla 4 o ancora alla 3?”. Il disco si salva sul finale, con le due notevoli “Buried Beneath A Thousend Dreams” e la progressive “Funeral In The Sky”, in cui si bruciano stupendamente rabbia e momenti di creatività. Il tutto non basta però a salvare i troppi incidenti di percorso che troviamo sulla tracklist. È dunque un album che dimostra le buone potenzialità della band californiana che, tuttavia, non ha ancora sfornato un lavoro abbastanza competitivo per far breccia nel mondo dell’hard and heavy. Di sicuro la crescita rispetto al primo disco s’è sentita, ora aspettiamo un terzo capitolo più grintoso e brillante.

Tracklist:
1. Ten Of Swords
2. A Veiled Horizon
3. Memories Of Blood And Gold
4. The Scarlet Embrace
5. Descent Of A Blackened Soul
6. Twilight Fires
7. Buried Beneath A Thousand Dreams
8. Letalis Deus
9. Funeral In The Sky

Lineup:
Francine Boucher – Vocals
Brandon S. Patton – Guitar
Bryan Eagle – Guitar
Duane Cowan – Bass
Kirk Carrison – Drums

Myspace: www.myspace.com/echoesofeternity
Etichetta Massacre Records – www.massacre-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *