Slider by IWEBIX

Vitriol – Vitriol (2009)

Pubblicato il 10/12/2009 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Vitriol
Autore: Vitriol
Genere: Prog Metal
Anno: 2009
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:101

L’analisi di questo CD risulta particolarmente ostica, non tanto perché la band in questione soffra di mancanza di idee o di pochezza a livello tecnico, quanto semplicemente per l’estrema complessità della musica. Raramente, per quanto il progressive sia un genere che, per sua natura, abitua alla “difficoltà” e all’apertura mentale nel mescolarsi di generi e ritmi, chi scrive aveva avuto occasione di misurarsi con un gruppo dalle idee così varie, ambiziose ma proprio per questo complesse. Questo preambolo non vuole comunque essere denigratorio, anzi diventa un attestato di stima.
La musica dei Vitriol si muove su territori che uniscono il progressive anni ’70 con sonorità decisamente più moderne, passando in modo del tutto fluido da intermezzi strumentali dolcissimi a pesanti riff chiaramente rubati all’heavy metal, e il risultato è molto apprezzabile, per quanto, si ribadisce ancora, particolarmente ostico. Lo stesso nome della band, ci viene spiegato, è in realtà l’acronimo di “Visita Interiore Terrae Rectificando Invenies Occultam Lapidem”, ovvero “Penetra nelle viscere della Terra e purificandoti troverai la pietra nascosta”, un motto molto usato dagli alchimisti del Rinascimento. L’album propone quindi il racconto di una ricerca interiore, che passa attraverso l’incontro di vari personaggi allegorici e che porterà probabilmente ad un risultato inatteso. Anche in questo caso, quindi, come avviene spesso nell’ambito progressive, si ha a che fare con un concept, particolarmente ispirato per via dei suoi numerosi richiami al mondo filosofico. Ottime la produzione e il booklet interno, in cui i testi aiutano a comprendere meglio le vicende e le riflessioni del personaggio protagonista. Ineccepibili, infine, i singoli musicisti, e una menzione particolare va fatta per il cantante Gianluca Pappalardo, davvero in grado di costruire attorno a sé scenari cupi o solari, a seconda della necessità. Ci sono quindi tutti gli ingredienti per essere in grado di perdersi nelle profondità di questo lavoro: attenti solo a non perdervi nella ricerca di voi stessi.

Tracklist:
1-Whisper
2-My Journey
3-Never Again
4-Butterflies
5-Devoured
6-The Discent

Lineup:
Gianluca Pappalardo: voce
Alessandro Sanfilippo: chitarra
Pierangelo Carvello: tastiere
Francesco Lombardo: basso e voci
Michele Panepinto: batteria e voci

Myspace: www.myspace.com/insidevitriol

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *