Slider by IWEBIX

Voltax – Voltax (2009)

Pubblicato il 7/01/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Voltax
Autore: Voltax
Genere: Heavy Metal
Anno: 2009
Voto: 6

Visualizzazioni post:53

Dopo averci fatto viaggiare idealmente per mezzo mondo attraverso la musica dei brasiliani Hellkommander, degli americani Steel Assassin e dei finlandesi Speedtrap, i ragazzi della High Roller Records questa volta ci portano in Messico grazie all’omonimo album di debutto dei Voltax, pubblicato originariamente nel novembre del 2007 ed oggi ristampato – come per le altre tre band nominate poco più in alto – in edizione limitata a 500 copie su LP, di cui 200 su vinile nero, 150 in bianco e rosso e 150 in bianco e rosso splatter. Sono i primi mesi del 2006 quando dalle ceneri dei Thaurval nascono i Voltage, monicker quest’ultimo rapidamente abbandonato in favore del più particolare Voltax. Completata la lineup con l’inserimento del vocalist Jerry, i Nostri producono il loro primo demo dal titolo “Discharge” sul finire dello stesso anno ed iniziano a promuoverlo con una serie di date a Città Del Messico, che presumo essere anche la loro città natale. Il successivo accordo con la Blower Records dà modo alla band di registrare il già citato full-lenght e di portare in giro per il Messico la loro musica: un classico heavy metal ad alto voltaggio, profondamente debitore di quanto prodotto dai mostri sacri della NWOBHM con i primi Iron Maiden a fare da capofila nel novero delle influenze. Adatto ai metalheads più tradizionalisti, il disco presenta una band nella norma sia a livello compositivo che esecutivo, con la sola eccezione riguardante l’ugola di Jerry – presentato nella bio dei Voltax come il più grande fan messicano degli Accept – ottimo cantante le cui vocals donano una marcia in più ai brani ricordandomi, in effetti, il grande Udo Dirkschneider. In generale “Voltax” non è un lavoro indispensabile, ma rappresenta sicuramente una buona compagnia e una bella colonna sonora per le serate a base di birra ed heavy metal: una produzione essenziale contribuisce ad accentuare la grande energia di cui è carico l’album, che offre i suoi momenti migliori grazie alla veloce “Lord Of The Sluts” (“Amo De Las Callejeras” è lo stesso pezzo con i testi in lingua madre), alla graffiante e potente “Steel Maker”, alla trascinante “Invaders Of Steel” e all’autointitolata “Voltax” posta in apertura al disco. Niente altro da aggiungere se non che “Voltax” può solleticare il vostro interesse se, come me, provate una passione sconfinata per le sonorità classiche ottantiane, tutti gli altri passino pure oltre!

Tracklist:
1. Voltax
2. Lord Of The Sluts
3. Rocking In The Night
4. (Blackbeard) Wild Of The Sea
5. Steel Maker
6. Strong Like The Fire
7. Slow Death
8. Invaders Of Steel
9. All The Metalheads
10. Mataviejitas
11. Amo De Las Callejeras

Lineup:
Jerry – voce
Diego – chitarra
Matt – chitarra
Ganso – basso
Mario “Boludo” – batteria

Pagina Myspace: www.myspace.com/voltax
Sito etichetta: www.hho-records.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *