Slider by IWEBIX

29/01/2010 : Europe (Nonantola, MO)

Pubblicato il 17/02/2010 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:207

29/01/2010 : Europe (Nonantola, MO)

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Quattro sono le date previste per la nostra penisola e dopo Roma e Milano tocca al Vox di Modena accogliere il gruppo europeo per eccellenza (almeno lo sono di nome e di fatto). Un bel clima freddo non farà sentire la nostalgia alla band scandinava, tuttavia il calore di un pubblico numerosissimo (verrà dichiarato il tutto esaurito) penserà a riattivare gli spiriti assopiti dal gelo. Tour di promozione per il terzo disco dopo la reunion del 2004; l’album ha riscosso un discreto successo, forse anche più del predecessore, difatti “Last Look At Eden” ha occupato parte delle classifiche europee e non solo.

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Nessun gruppo apre il concerto, così tocca direttamente agli EUROPE attivare il pubblico. Si parte con la title track dell’ultimo lavoro “Last Look At Eden” e subito troviamo la band svedese in una formazione più matura, più sobria rispetto agli ormai andati anni ’80. Niente più capelli cotonati, vestiti bizzarri, jeans strappati e trucco. Ora abbiamo davanti una band che non deve più fare affidamento sul look e sulla presenza, ma sulla professionalità e sulle proprie capacità tecniche. Già riassaggiati in altre location e altre situazioni, gli Europe si sono dimostrati sempre all’altezza della situazione, in una nuova dimensione che li rappresenta alla perfezione, come i loro stessi ultimi dischi, che hanno un sound ed una musica più introspettivi ed oscuri, con testi più riflessivi e sinceri.

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Anche la seconda traccia della serata è sempre dello stesso album ed è la bellissima “Love Is Not The Enemy”. Tuttavia il pubblico rimpiange i tempi andati e bisogna tirare fuori anche qualche vecchia gloria dal cilindro europeo. E’ quindi il momento del primo classico con “Superstitious”, ridotta un po’ di velocità, così come tutti gli altri brani. Forse per dare un sound più aggressivo, più groove, tutti i vecchi brani vengono leggermente rallentati e cadenzati soprattutto da una pomposa batteria. Non mancheranno qualche sorpresa e qualche variazione che fa sempre piacere nelle sessioni dal vivo. Si prosegue alternando brani vecchi ai nuovi, così da ottenere un effetto di stupore e di aggregazione tra i nuovi ed i vecchi fans.
Si va da “Gonna Get Ready” a “Scream Of Anger”, da “No Stone Unturned” a “Let The Good Times Rock” e ad una bellissima versione acustica di “Prisoners In Paradise” (peccato per la mancanza dell’assolo, uno forse dei più belli in assoluto).

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Si prosegue con la chitarra acustica per “Open Your Heart”, nella versione del disco “Wings Of Tomorrow”. Non mancano anche le tipiche “lezioni di bravura” di John Norum sui pezzi strumentali, nella fattispecie “Optimus” dal proprio disco solista e “Girl From Lebanon” per rimanere in tema Europe. Viene proposta ancora una delle più convincenti canzoni dell’ultimo disco, “New Love in Town”, una mid ballad dal ritornello molto convincente grazie alla sua struggente melodia, prima di passare all’unica traccia che diede il titolo al disco della reunion “Start From the Dark” (viene invece stranamente omesso il singolo “Hero”, che accompagnò quel disco ed i concerti a venire). Ancora tempo per un paio di canzoni prima di chiudere in bellezza e non si può fare a meno di brani come “Cherokee” e “Rock The Night”, pezzi che nella storia degli Europe hanno voluto dire molto ed hanno aiutato il gruppo a far carriera non solo con un pezzo, ma con l’energia e la grinta che scaturisce da perle come queste.

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

E’ il momento di lasciarci, ma ancora manca un brano che vuoi o non vuoi non si può evitare. Quel brano che riassume da solo il nome del gruppo, che tutti vogliono risentire almeno una volta dal vivo, che ha dato vita a molte colonne sonore e a tanti episodi delle nostre disperate vite. Quel pezzo che è passato per radio, per le discoteche rock e fighette, per le scuole e che sicuramente mezzo mondo ha coverizzato. Così si torna sul palco per eseguire una modesta “The Beast”, giusto per riposizionarsi e dar vita appunto a “The Final Countdown”. Inutile dire cosa succede con un locale pieno ed un ultimo pezzo come quello. La storia è stata scritta ormai nel lontano 1986 ed oggi riproposta. Gli Europe chiudono così un concerto buono, con tante sorprese e suonato magistralmente. Forse non saranno più gli anni ’80 ed è giusto così. I capelli cotonati e i vestiti di pelle hanno lasciato spazio ora ad un pubblico più sobrio e meno scalmanato: non solo la band, anche la folla si è lasciata trasportare da qualche coro e qualche mano alzata, ma niente di troppo selvaggio. Tuttavia siamo più che felici che un gruppo che ci lasciò per undici anni nella speranza di poterli rivedere e risentire sia oggi più attivo che mai e sia in grado di regalarci ancora dischi e concerti come questi. Bentornati Europe.

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Setlist Europe:
Prelude
Last Look At Eden
Love is Not The Enemy
Superstitious
Gonna Get Ready
Scream of Anger
No Stone Unturned
Let The Good Times Rock
Prisoners in Paradise – Acoustic
Open Your Heart – versione “Wings of Tomorrow”
Stormwind
Optimus
Girl From Lebanon
New Love in Town
Start From The Dark
Cherokee
Rock The Night
————
The Beast
The Final Countdown

Di seguito altre foto della serata realizzate da Massimo “Max Moon” Guidotti:
Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Live report Europe 2010, Nonantola, Modena

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *