Slider by IWEBIX

Opposite Sides – Soul Mechanics (2009)

Pubblicato il 7/03/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Soul Mechanics
Autore: Opposite Sides
Genere: Death Metal
Anno: 2009
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:57

Questo “Soul Mechanics” è già uscito da qualche tempo ma qui ad EP pensiamo che non sia mai troppo tardi per apprezzare nuove proposte musicali, soprattutto se vengono dalla nostra penisola. Gli Opposite Sides sono il progetto di Massimo “Arke” Arcucci, virtuoso chitarrista riminese che per l’album di debutto ha usufruito della collaborazione di alcuni nomi già noti nel panorama metal estremo locale e non, fra i quali spiccano il cantante Martyr Lucifer (cantante e fondatore degli Hortus Animae), Amon 418 al basso e ai synth (mastermind del progetto black metal Hate Profile) e il funambolico batterista Diego “Grom” Meraviglia (anche lui con gli Hortus Animae, oltre che con Ancient e Doomsword). La proposta è un death metal dall’alto tasso tecnico che non dimentica però i ritornelli catchy e i refrain groovy, per garantire un corretto apporto di headbanging che non fa mai male alla causa. Il risultato è un platter cibernetico debitore dell’immaginario di Fear Factory e Voivod, mentre per quanto riguarda la musica sono altri gli act a cui torna il pensiero, ovvero gente del calibro di Morbid Angel, Atheist e i sempreverdi Cynic. Anche l’alternanza delle clean vocals, ad opera dello stesso Arke, con quelle graffianti e personalissime di Martyr Lucifer (che negli anni ha saputo crearsi uno stile personalissimo ed immediatamente riconoscibile) richiama i gruppi sopracitati, il tutto però senza mai scadere nella banale riproposizione di stilemi triti e ritriti, risultando nel complesso un disco non certo vecchio, bensì figlio del proprio tempo. Fra i pezzi migliori da segnalare senz’altro il micidiale uno-due d’apertura formato da “The Human Thirst” e “A Grinded Position Of Pray”, entrambe caratterizzate da una struttura ciclica ricca di soluzioni tecniche alternate a ritornelli in clean vocals dove è invece l’atmosfera più puramente cyber a farla da padrona grazie alla voce di Arke, precisa e “fredda” al punto giusto da farlo quasi sembrare un robot che cerca di esprimere un ultimo brandello di umanità ormai perduta; il tutto sorretto dai synth di Amon 418, davvero d’effetto, e da arpeggi eterei e metallici, quasi a voler richiamare la sensazione di freddo degli ingranaggi di un qualche organismo biomeccanico. Non ci sono cadute qualitative all’interno di “Soul Mechanics”, e fra i blast beat di “Chaotic Order”, la thrashy “Revenge” che promette di non fare prigionieri in sede live e la conclusiva malinconica “Loveless” (con una toccante prova alla chitarra acustica di Arke N.d.R.) il disco scorre senza intoppi. Nel mezzo anche una perla epica come “Infinity”, con un magistrare ritornello che resta in mente. Tutte songs indubbiamente death metal, ma immerse in una matrice cyberpunk con qualche spruzzata di malsane melodie di derivazione fusion che contribuiscono a rendere “Soul Mechanics” un disco tanto complesso quanto maturo. Un eccellente lavoro quello dei riminesi Opposite Sides dunque, ottimamente suonato e ben prodotto, un progetto in continua evoluzione che vi consigliamo di tenere d’occhio in futuro, sia in occasione di eventuali concerti sia per nuove proposte; ci sono grandi potenzialità ed è lecito aspettarsi qualcosa di ancora migliore.

Tracklist:
1- Soul Mechanics: Enter
2- The Human Thirst
3- A Grinded Position Of Pray
4- Chaotic Order
5- The Mourning Portal
6- Until The End
7- No Faith
8- Infinity
9- Soul Mechanics: Construction
10- Breed Machineries
11- Revenge
12- Loveless
13- Soul Mechanics: Coda

Lineup:
Arke: voci pulite, chitarre
Martyr Lucifer: voci scream, samples
Amon 418: basso, synth

Sito ufficiale: www.oppositesides.com
Album distribuito in Italia da Mondongo Canibale: www.mondongocanibale.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *