Slider by IWEBIX

Seventh Wonder – Mercy Falls (2009)

Pubblicato il 22/04/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Mercy Falls
Autore: Seventh Wonder
Genere: Progressive Metal
Anno: 2009
Voto: 9

Visualizzazioni post:79

Come ho già scritto di recente e come è cosa nota ai più, c’è del talento in Svezia. E quando questo talento è corroborato anche da buone capacità di scrivere Canzoni con la C maiuscola, allora le cose si possono fare davvero interessanti. E’ il caso di questi Seventh Wonder e del loro progressive metal variegato e mai noioso. Intendiamoci: l’album è un SACCO di musica, quindici tracce per un totale di settantaquattro minuti, e già questo rende il lavoro accessibile ad un pubblico più limitato agli amanti del genere, tuttavia anche chi ne è più digiuno non dovrebbe affato scartarlo a priori, pena il perdersi qualcosa che non esito a definire pregevole. “Mercy Falls” è infatti un concept album (il che giustifica la lunga durata) che narra la storia di un uomo che a seguito di un grave incidente d’auto rimane in coma e si ritrova in un mondo onirico (chiamato appunto “Mercy Falls”) al confine fra la vita e la morte. Non vi svelo altri dettagli sulla storia e sul finale, ma vi posso assicurare che è davvero appassionante. Scomodo un paragone grosso dicendo che era dai tempi di “Scenes From A Memory” di un gruppo americano chiamato Dream Theater che non mi capitava di appassionarmi così ad un concept album di questo tipo. Musicalmente parlando, siamo obiettivamente davanti a livelli di eccellenza, tanto compositiva quanto esecutiva, e se le partiture potranno non risultare eccezionalmente originali a chi già consuma questo genere da qualche anno, non si potrà comunque esimersi dal fare tanto di cappello a questi giovanissimi ragazzi svedesi, che sono già al terzo album e la cui maturità si può dire pienamente raggiunta. Una menzione speciale per il vocalist Tommy Karevik, che è veramente bravissimo a dettare i tempi ed i mood del disco con la sua voce, ora profonda e malinconica e ora alta e graffiante (dimenticatevi quei vocini alti e senza corpo). Tommy è il terzo cantante nella storia della band (uno per album) e i Seventh Wonder faranno bene a tenerselo stretto, poiché è veramente la perfetta ciliegina (o ciliegiona in realtà) sulla torta del loro grande salto di qualità. Lo Sweden Rock Festival e il Progpower in America se ne sono già accorti, è tempo di dare una grossa chance ai Seventh Wonder anche qui in Italia. Acquisto quasi obbligato.

Tracklist:
1- A New Beginning
2- There And Back
3- Welcome To Mercy Falls
4- Unbreakable
5- Tears For A Father
6- A Day Away
7- Tears For A Son
8- Paradise
9- Fall In Line
10- Break The Silence
11- Hide And Seek
12- Destiny Calls
13- One Last Goodbye
14- Back In Time
15- The Black Parade

Lineup:
Andreas “Kyrt” Soderin: tastiere
Tommy Karevik: voce
Andreas Blomqvist: basso
Johnny Sandin: batteria
Johan Liefvendahl: chitarra

Sito ufficiale: www.seventhwonder.nu
Album distribuito in Italia da Lion Music: www.lionmusic.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *