Slider by IWEBIX

Villa Serra/Breakout (GE) : il programma estivo

Pubblicato il 15/05/2010 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:56

Riceviamo e pubblichiamo il programma estivo di Villa Serra / Breakout (GE), con diversi nomi in ambito hard rock ed heavy metal:

Dopo lo strepitoso successo della passata edizione, ritorna Villa Serra/BREAKOUT il grande contenitore estivo sulle colline di Genova all’interno del quale si incrociano e si fondono poliedrici appuntamenti di musica, spettacolo, socialità e di cultura eco-sostenibile.

L’incantevole Parco di Villa Serra, il terreno a filo d’erba e i suoi alberi secolari saranno nuovamente il luogo di accoglienza di proposte capaci di raccogliere, in una programmazione eclettica ed intelligente, il meglio delle proposte italiane ed internazionali. La musica, allo stesso tempo, sarà il mezzo per promuovere attività che favoriscano l’incontro tra diverse forme culturali e per approfondire alcuni concetti fondamentali: dalla difesa dei diritti umani alle tradizioni popolari passando per l’utilizzo di tecnologie innovative senza tralasciare l’eco sostenibilità.

Oltre 30 proposte musicali in due mesi di programmazione selezionate all’insegna della qualità e capaci di accontentare anche il pubblico più esigente.

Grandi nomi internazionali raggiungeranno Villa Serra: la musica graffiante di Juliette Lewis, l’attrice americana sul palco il 25 giugno con il suo nuovo progetto musicale Juliette and the New Romantiques, introdotta dal rock d’impegno sociale del Teatro degli Orrori. Il 6 giugno direttamente da Cuba l’Orquesta Buena Vista Social Club, 11 straordinari musicisti uniti nel gruppo che più ha segnato la storia dell’isola caraibica. Attraversando il mar dei Caraibi arriviamo in Giamaica per incontrare The Wailers, il gruppo raggae che fu capitanato da Bob Marley, e gli Skatalites, altra pietra miliare della musica in levare e dello ska in particolare, il 23 luglio in concerto insieme ai nostrani Boo Boo Vibration e Marcellios. Ed è musica fortemente legata alla propria terra anche quella degli Ska-p, in concerto il 19 giugno introdotti da Punkreas e Fratelli di Soledad, che con il loro ska-punk madrileno da oltre 15 anni cantano in tutta Europa e non solo la loro personale lotta contro la dittatura. Esperienze di vita e di viaggio dall’est europeo alla Grande Mela sono le fondamenta dei Gogol Bordello, il progetto folk-punk capitanato dal cantante e compositore ucraino Eugene Hutz che si esibirà il 17 luglio mentre pochi giorni più tardi, il 24 luglio, ritorneranno le atmosfere balcaniche con le composizioni di Goran Bregovic capaci di mescolare le sonorità di una fanfara tzigana alle accentuazioni rock dando vita ad una musica straordinariamente unica. L’eredità culturale ebraica e i ritmi mediterranei sono alla base delle sonorità degli Oi Va Voi, straordinaria reunion di un gruppo esploso a fine anni ’90, per noi in concerto il 9 luglio. Ma non manca il rock più puro: dall’hard&heavy degli australiani Airbourne, il 1 luglio nella loro unica data italiana introdotti da Sadist e Labyrinth, al rock di casa nostra che il 12 giugno per la ROCK TV NIGHT vedrà protagonisti Linea 77 (la nu-metal/crossover band piemontese reduce dalla recente pubblicazione di inediti 10) insieme a Meganoidi, Tre allegri ragazzi morti, The Fire, Extrema e Sick Tamburo. Il giorno precedente sono i Baustelle a presentare la loro ultima fatica I Mistici dell’Occidente, disco raffinato uscito a più di due anni dall’ultimo grande successo discografico. E poi ancora rock d’autore con la genialità esilarante di Elio e le Storie Tese il 18 giugno mentre l’hip hop di J-Ax, tra racconti metropolitani e pungente sarcasmo, arriva il 23 dello stesso mese. Ma ovviamente si celebrano le sere d’estate ballando con Roy Paci & Aretuska (il 16 luglio insieme all’energia e al ritmo degli Hormonauts) o con i ritmi house dei Motel Connection (4 giugno). E ancora momenti di grande intensità con il rock alternativo degli Afterhours, il 10 giugno in arrivo dopo tour nei più importanti teatri italiani, e con l’ironia e la poetica di Simone Cristicchi che apre il festival il 28 maggio. E tra le ultime conferme c’è Nina Zilli, rivelazione musicale del panorama italiano dell’ultimo anno e vincitrice del Premio della Critica “Mia Martini” all’ultimo Festival di San Remo, in concerto a Villa Serra il 1 giugno.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *