Slider by IWEBIX

Resurrecturis – Non Voglio Morire (2009)

Pubblicato il 31/05/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Non Voglio Morire
Autore: Resurrecturis
Genere: Death Metal
Anno: 2009
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:125

Lavoro molto particolare questo “Non Voglio Morire” dei nostrani Resurrecturis. Capaci di passare da un death tiratissimo dalle chiare venature grind ad arpeggi di sapore prog fino, addirittura, a ballate che ricordano i nostri cantautori, purtroppo, più celebri, Carlo Strappa e soci danno in pasto agli ascoltatori tredici tracce eterogenee e per tutti i gusti, che sapranno accontentare l’orecchio più assetato di sangue come quello più avvezzo a sonorità moderne e rilassate. L’album parte subito in quarta con la riuscita opener “The Origin”, la quale, velocissima ed estremamente groovy, in poco meno di due minuti condensa dentro di sé sprazzi di death svedese, accelerazioni grind, classicismi thrash e tocchi moderni, in un condensato di pura e semplice violenza omicida. Sulla stessa linea la traccia numero tre, “Fuck Face”, la quale da un lato ricorda i primi Kalmah e dall’altro i Necrodeath post- reunion, soprattutto nei vocalizzi del ritornello. Altro brano notevole è “Save My Anger”, la quale, thrashy e aggressiva nella strofa, si concede ampie aperture melodiche nei refrain, quasi ad abbracciare quelle modernissime influenze metalcore che ritroviamo in un altro dei pezzi da novanta del disco, e cioè “After The Show”, che intervalla incredibilmente accelerazioni di stampo carcassiano a melodie modern death inaspettate. Ma il pezzo che probabilmente racconta meglio di ogni altro questo “Non Voglio Morire” è indubbiamente “Calling Our Names”: dopo una partenza (e tre minuti successivi) che ricorda una ballata come “Children Of The Damned” degli Iron Maiden (con però piccoli solos di stampo thrash, presenti peraltro in tutto il lavoro), essa finisce in crescendo, sempre mantenendo un’armonia ed una melodia di fondo stupefacenti. Da menzionare, infine, nella seconda parte del cd la stupenda “Away From The Flock”, ancora una volta un perfetto connubio tra emozionanti arpeggi e passaggi implacabilmente death, e la finale “In Retrospective”, che, addirittura, ricorda in molti passaggi artisti come U2, Ligabue (!!!!) e Antonello Venditti (!!!!!!!!!!!), in una ballata decisamente inusuale per un cd del genere. Ben suonato, tecnicamente di alto livello, prodotto in maniera professionale e presentato con un ricchissimo digipack, questo “Non Voglio Morire” non lascia sicuramente indifferenti, ma anzi si colloca tra le migliori uscite dell’anno.

Tracklist:
01. The Origin
02. Prologue
03. Fuck Face
04. Corpses Forever
05. The Artist
06. Save My Anger
07. Calling Our Names
08. After The Show
09. The Fracture
10. Away From The Flock
11. Where Shall I Go From Here?
12. Walk Through Fire
13. In Retropective

Lineup:
Carlo Strappa – chitarra
Janos Murri – chitarra/voce
Manuel Coccia – basso
Alessandro Vagnoni – batteria

Sito ufficiale: www.resurrecturis.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *