Slider by IWEBIX

Steve Saluto – Resurrection (2010)

Pubblicato il 20/06/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Resurrection
Autore: Steve Saluto
Genere: Rock / Funk
Anno: 2010
Voto: 8

Visualizzazioni post:118

Chitarrista poco conosciuto in ambito italiano ma noto e stimato all’estero, questo nostro talentuoso Steve Saluto è un’artista a 360°, le cui sei corde si concedono ad una versatilità quasi assoluta che varia dal rock classico al jazz, al funky, soul, pop, AOR e davvero tanto altro. Lo abbiamo recentemente trovato anche nell’album “La Famiglia Superstar”, affiancato dall’amico e stra-bassista Marco Mendoza e da altri musicisti extraterrestri (musicalmente parlando ovviamente…). In questo lavoro solista intitolato “Ressurrection” troviamo davvero tanta musica: momenti alla Toto, altri alla Mr. Big, Journey, Richie Kotzen e ulteriori migliaia di sfaccettature. La corposa tracklist, di ben sedici pezzi, vede proprio l’appena citato Richie Kotzen prendere voce in ben otto brani che neanche farlo apposta sono i più belli! Nulla da togliere all’ottimo singer Mauro Donà, che canta tutte le parti restanti (fatta eccezione per “Birds”, cover di Neil Young cantata da Liam Mac Murray), ma il successore di Hendrix ha nelle sua voce qualcosa di veramente magico (e per fortuna che non ha suonato, altrimenti avrebbe anche oscurato Steve Saluto). Il disco è curato in ogni minimo dettaglio e con le strepitose parti di basso di Lello Gnesutta, fedelmente accompagnato da Marco Andrighetto alla batteria, e non si scoprono mai buchi o momenti vuoti. Ma come già detto è nella varietà del genere, nella voce di Kotzen e nelle sei corde di Saluto che il disco esplode in strepitosi momenti come “One Life” e “Resurrection” (grandiosi funk che fanno venire i brividi), “I Keep Waiting” (emozionante soul in cui Richie Kotzen dà il meglio di sè) e nel classico rock di “Fly” e “Now I Know”. La cosa bella è poi che ogni brano ha qualcosa di originale da raccontare, ha un suo perché, un forte motivo di essere suonato e apprezzato. È per questo che “Resurrection” non è un disco per soli chitarristi, è un album magico, pieno di gusto, raffinatezza, tatto, sentimento e ottima musica. Un piacere che scalderà ogni momento della giornata, un album che non invecchia ma sarà stupendo riscoprirlo anche nelle future stagioni. Un sempreverde insomma.

Tracklist:
1. Too Late
2. Out Of Time
3. I Still Fall
4. Now I Know
5. Walkin’
6. One Life
7. Don’t Waste Your Time
8. Rough Beat
9. The Right Man
10. Fly
11. Train Jumpers
12. Resurrection
13. You Show Me
14. Birds
15. I Keep Waiting
16. Beautiful Silence

Lineup:
Steve Saluto – guitar
Mauro Donà – vocals
Lello Gnesutta – bass
Marco Andrighetto – drums

Special guest:
Richie Kotzen – vocals
Liam Mac Murray – vocals

Sito ufficiale: www.stevesaluto.com
Etichetta Heart Of Steel Records: www.heartofsteel.nlz.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *