Slider by IWEBIX

Decayor – Recurring Times Of Grief (2010)

Pubblicato il 21/06/2010 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Recurring Times Of Grief
Autore: Decayor
Genere: Doom Death
Anno: 2010
Voto: 7

Visualizzazioni post:216

Demo semplice ma efficace. Parliamo di Irlanda, parliamo di doom. Death doom per la precisione. Non è facile giudicare un demo di quattro tracce, anche se per questo genere diciamo che bastano per farci un’idea di chi stiamo ascoltando. Chiaramente possiamo consigliare i Decayor solamente ad un pubblico di pochi eletti: una band come questa non è di certo per le masse, ma il suo lavoro lo fa più che bene. Le poche tracce sono lente, cadenzate, ma non troppo. Lasciano quel giusto spazio a tempi più veloci e danno ampia visibilità all’imponente voce di Pauric Gallagher, che si occupa anche saggiamente delle cinque corde. Una buona distorsione emerge nell’irruente suono che non fa sentire la mancanza di una seconda chitarra. Naturalmente i brani seguono la regola del doom e sono veramente lunghe. Se si considera che “Stir Of Echoes” è solamente l’intro, ognuna delle rimanenti dura circa dieci minuti, avendo così un’ottima mezz’ora di buon death ben suonato. I Decayor hanno un potenziale valido che è giusto spingere. La copertina ricalca una scena di cadaveri/scheletri offuscati che aiutano a capire che tipo di disco ci accingiamo ad ascoltare. “Weeping Willows” è il pezzo che consiglio di più: brano dalle mille sfaccettature, con una chitarra eccellente dai riff potenti e taglienti. Un buon inizio per un gruppo da tenere d’occhio, ma solo per veri intenditori. Attendiamo il disco!

Tracklist:
01. Stir Of Echoes
02. Veil Of Despair
03. The Sacred Heart Is Bleeding
04. Weeping Willows

Lineup:
Pauric Gallagher: chitarra e voce
Kevin Mc Closkey: basso
Gary Byrne: batteria

Sito ufficiale: www.bebo.com/decayor
Myspace: www.myspace.com/decayordie
Etichetta Lugga Music – www.luggamusic.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *