Slider by IWEBIX

Aspera – Ripples (2010)

Pubblicato il 27/06/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Ripples
Autore: Aspera
Genere: Prog Metal
Anno: 2010
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:84

Il candore glaciale di una colomba che emerge dall’acqua, limpidissima come quella di un ghiacciaio; ecco il biglietto da visita con cui si presentano, ancor prima che con la loro musica, i norvegesi Aspera, quintetto dalle facce pulite e quasi imberbi. Non c’è da stupirsi, dato che l’età media di questi musicisti si aggira sui vent’anni! D’altra parte siamo nel Nord Europa, dove la musica viene tutelata in modo molto diverso che da noi, per cui anche emergenti di così giovane età possono pensare ad un’affermazione su scala internazionale, che verrà ulteriormente consolidata dalla loro partecipazione il prossimo ottobre, al Prog Power Europe, che si terrà in Olanda. Niente male, davvero.
Sia ben chiaro, non c’è da gridare al miracolo: gli Aspera hanno ascoltato moltissimo prog metal, sanno suonare decisamente bene e godono di un considerevole lato creativo, che gli ha permesso di realizzare brani interessanti ma che non costituiranno una nuova frontiera del genere. Di certo c’è che tutti i musicisti hanno appreso bene la lezione dei loro maestri, che si tratti di John Petrucci, Jordan Rudess o Tony Levin, riuscendo a rielaborarla in modo abbastanza soddisfacente e personale. Ecco quindi una serie di brani chiaramente influenzati dal retaggio si gruppi come Symphony X (anche se le parti di chitarra hanno ben poco di neoclassico), Pain of Salvation e Dream Theater, che hanno un occhio di riguardo per la melodia e l’impatto emozionale oltre che per l’aspetto puramente tecnico. La chitarra riveste un ruolo determinante ma non è lo strumento principale; questa volta tocca alle tastiere svolgere la parte più consistente del lavoro, riuscendo volta per volta a costruire atmosfere che vanno dal romanticismo melanconico di “Torn Apart” al vivace dinamismo di “Do I Dare?”. Stesso compito spetta alla voce di Atle Pettersen, che riesce a passare da un registro ruvido e graffiante ad uno triste e delicato con grande facilità. Ma anche se, come accennato, non si deve gridare al miracolo, gli Aspera si appoggiano comunque su una base di partenza molto solida. Vedremo se il passare degli anni e delle mode riuscirà a confermare questa impressione decisamente positiva.

Tracklist:
01. Intro
02. Ripples
03. Do I Dare?
04. Remorse
05. Between Black & White
06. Catatonic Coma
07. Torn Apart
08. Traces Inside
09. Reflections
10. The Purpose

Lineup:
Atle Pettersen – Voce
Robin Ognedal – chitarra
Rein T. Blomquist – Basso
Joachim Strøm Ekelund – batteria
Nickolas Main Henriksen – tastiere

Sito ufficiale: www.asperaofficial.com
Myspace: www.myspace.com/asperaofficial

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *