Slider by IWEBIX

Rise To Fall – Restore The Balance (2010)

Pubblicato il 30/06/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Restore The Balance
Autore: Rise To Fall
Genere: Melodic Death Metal
Anno: 2010
Voto: 4,5

Visualizzazioni post:162

Nonostante ormai da lungo tempo le speranze di cavare qualcosa di nuovo dal death metal melodico vadano a cozzare contro un immobilismo paragonabile forse solamente alla varietà degli ultimi trent’anni di riff degli Ac/Dc, sarebbe lecito da parte delle etichette discografiche almeno ascoltare quello che permettono alle band di registrare. Sfugge infatti il senso dell’operazione chiamata Rise To Fall, che qui ci viene proposta con “Restore The Balance”. Bastano, infatti, un paio di brani e la (per dirla a là Mourinho) prostituzione intellettuale dei baschi balza immediatamente all’orecchio: senza dovere obbligatoriamente scomodare gli In Flames (che tuttavia vedrebbero decisamente di buon auspicio due terzi delle canzoni qui presenti in un ipotetico “Reroute To Remain Pt.2”), troviamo i riff tipici degli ultimi Soilwork e, di conseguenza, i Disarmonia Mundi fanno la loro improvvisa comparsa, in un fastidioso e malriuscito tentativo di plagiare album come “Figure Number Five” o “Mind Tricks”. Anche i vocalizzi del singer Dalay Tarda ricalcano pedissequamente gli stilemi più classici del fronte più pop e odiato del death moderno, con il consueto alternarsi scream/clean ottimo oramai solo per atteggiarsi da metallaro cattivo mentre si è intenti a corteggiare qualche ragazzina simil–emo appena maggiorenne. Post–prodotto, come sempre alla perfezione, almeno per il genere, da Ettore Rigotti (toh, che caso, il mastermind dei Disarmonia Mundi!), il platter, anche senza volere tener in conto la completa mancanza d’originalità, non presenta picchi di interesse in nessuna delle sue tracce, scorrendo facile facile fino in fondo ma non invogliando neanche per un attimo l’ascoltatore a ricominciare ad ascoltarlo da capo. Volendo poi essere propriamente maligni, si potrebbe anche considerare il fatto che un’uscita del genere è poco utile anche commercialmente: se da un lato, infatti, i Rise To Fall non hanno un “nome” tale da potersi permettere rendite milionarie o migliaia di persone ai propri concerti, dall’altro anche quelli che nell’underground apprezzano certe sonorità credo troveranno francamente inutile concentrare la propria attenzione su una band simile quando combo come i già citati Soilwork e Disarmonia Mundi, i Killswitch Engage o i Caliban sono ancora in piena forma e senza voglia alcuna di ritirarsi dalle scene. Due le domande insolute: cui prodest? Ma soprattutto: quanti altri lavori di questo tipo dovranno ancora uscire prima di dare la giusta ultima unzione ad un genere morto ormai sette o otto anni fa?

Tracklist:
01. Redrum
02. Unknown Presence
03. Inner Scream
04. Rise From Drama
05. Prophet Of Doom
06. Infected Wounds
07. Forbidden Lullaby
08. When The Instinct…
09. … Kills The Reason
10. My Sombre Prospect
11. Chasing Infinity

Lineup:
Dalay Tarda – Vocals
Hugo Markaida – Guitars
Javier Martin – Guitars
Iñigo Lopez – Bass
Xabier Del Val “Txamo” – Drums

Myspace: www.myspace.com/risetofallmetal

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *