Slider by IWEBIX

Black Summer Open Air Festival : il bill definitivo e qualche info

Pubblicato il 7/07/2010 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:88

[b]Riceviamo e Pubblichiamo:[/b]

Ciao a tutti,
questo il programma definitivo della IV edizione del BLACK SUMMER OPEN AIR FESTIVAL, che si terrà nell’area Ecopark in via canne 1 a Cento (Fe): 100mila metri quadri di erba fresca convertita a metallo pesante!!!

VENERDì 30 LUGLIO 2010

ore 22.45 – SECRET SPHERE
ore 21.45 – TYSTNADEN
ore 21.00 – BLACK WINGS
ore 20.15 – OPEN FIRE
ore 19.30 – DARK LAKE BRIDGE

Attivi dal 1997 ed ispirati a gruppi come Helloween, Dream Theater, Angra e Savatage, i SECRET SPHERE nascono ad Alessandria, per opera del funambolico chitarrista Aldo Lonobile, da tempo impegnato nella ricerca di sonorità fresche ed originali sul genere Symphonic Power Metal. Vantano una discografia già nutrita, ben 5 album tra cui spiccano “Scent of human desire” del 2003, “Heart & Anger” del 2005 e “Sweet Bloody theory” del 2008, che ne fa una delle compagini storiche dell’intero metal italiano. Il loro sound è caratterizzato dalla perfetta sinergia fra maestose partiture orchestrali e sonorità speed metal veloci e aggressive, grazie anche a produzioni sempre all’altezza (da segnalare la collaborazione con il produttore tedesco Achim Köhler, già con Sinner e Primal Fear). La formazione, composta dai chitarristi Aldo Lonobile e Marco Pastorino, da Ramon Messina alla voce, Andy Buratto al basso, Federico Pennazzato alla batteria e dal tastierista Gabriele Ciaccia, è reduce da un recente tour con i grandissimi Gamma Ray, mentre è prevista per settembre l’uscita del nuovo album “Archetype”, per il quale quindi la partecipazione a BS 2010 sarà una gradita anteprima!

TYSTNADEN (Udine) – ottimi rappresentanti della scena metal del nord-est, nascono nel 1998 ispirati ai Dark Tranquillity di “The Gallery”, pur decidendo presto di portare il loro stile su un gothic metal più melodico e ricercato, scelta favorita dall’ingresso in formazione della cantante Laura De Luca. La formazione è completata da Cesare Codispoti e Marco Cardona alle chitarre, Artur Sahakian al basso e Alberto Iezzi alla batteria; vantano al loro attivo tre album: “Fragments” del 2003, “Sham of Perfection” del 2006 e “In Your Eye” del 2008.

BLACK WINGS (Ferrara) – Una delle più giovani e promettenti realtà del prog-power metal italiano e “idoli locali” della scena ferrarese, escono nel 2008 con l’apprezzato esordio “Sacred Shiver” del 2008 (Underground Symphony), che precede un nuovo album di prossima uscita, prodotto da Simone Mularoni dei DGM e Davide Moras degli Elvenking: bands, queste ultime, cui i nostri fanno da supporto in più occasioni, oltre che per altri nomi altisonanti del power italiano (come Vision Divine e Secret Sphere) e non (Andrè Matos nel 2008). La formazione è composta da Diego Albini alla voce, Filippo Cavallini al basso, Jack Bazzani alla batteria, Claudio Pietronik alle chitarre e Alessandro Duò alle tastiere.

OPEN FIRE (Bologna) – attivi da circa un decennio, gli OF pubblicano solo oggiAggiungi un appuntamento per oggi il loro disco d’esordio “Sipario di notte vestito”, opera in tre atti che riceve ovunque recensioni assolutamente entusiastiche, per molte ragioni: l’album si piazza su un genere originalissimo e della massima varietà, ispirato allo stesso modo dai Tool e dai Deftones (in una chiave decisamente oscura e claustrofobica), ma con richiami che si spingono fino al cantautorato, complice anche la scelta inusuale del cantante Tower di adottare la lingua italiana e la presenza di strumenti come pianoforte acustico e violino.

DARK LAKE BRIDGE (Ferrara) – quintetto di recente formazione dedito a un melodic death metal molto ben riuscito, rappresentano una delle ultime belle realtà prodotte dalla scena metal locale.

SABATO 31 LUGLIO 2010

ore 23.10 – THE MODERN AGE SLAVERY
ore 22.30 – HYRA
ore 21.45 – EMPYRIOS
ore 21.00 – CRIMINAL SIDE
ore 20.15 – LOGICAL TERROR
ore 19.30 – PRIDE OF HAKA

I THE MODERN AGE SLAVERY nascono nel 2007 dagli ex membri del gruppo hardcore reggiano Browbeat, estremizzando quanto possibile il discorso musicale di questi ultimi e raccogliendone l’eredità in termini di esperienza e di attitudine, pur dedicandosi ad un genere profondamente diverso e più personale. Il disco di debutto “Damned to blindness”, uscito su Napalm records, rappresenta un vero e proprio gioiello del genere deathcore mondiale, una “calata di orde barbariche” tostissima dall’incedere serrato di velocissimi blast-beats di batteria e vocalizzi graffianti e gutturali, senza alcuna concessione a pause melodiche e momenti acustici! Con in più una chicca finale: la cover di Wolverine blues degli Entombed, tributo ai padri del moderno metal estremo. La spinta di “Damned to Blindness” ha portato il gruppo sui palchi dei maggiori artisti metal americani di passaggio nel nostro paese come Brutal Truth e Brujeria e sul palco dei tour europei di Malevolent Creation e Cannibal Corpse (assieme a Dying Fetus e Obscura). Attualmente il quintetto è al lavoro sul secondo album, quello del lancio definitivo di uno dei gruppi più promettenti del death metal italiano, previsto per fine 2010. Nel frattempo, però, si prenderanno una piccola pausa per una data esclusiva al BS O:A:F!!!

HYRA (Padova) – gruppo fenomenale e una delle proposte più interessanti del death metal italiano, in quanto propone un genere estremamente ricercato e innovativo (che ricorda da lontano gruppi come Meshuggah o Strapping Young Lad), ma anche per la formazione insolita, costituita di ben otto elementi tra cui due voci soliste e ambedue growl! Il loro primo album “Seek for salvation” testimonia una tecnica strumentale fuori dal comune e una voglia di sperimentare con poche barriere.

EMPYRIOS (Rimini) – nati dal genio di Simone Mularoni, chitarrista dei romani DGM, e attivi fin dal 2001, propongono un metal solido e brutale, ma con evidenti richiami progressive e caratterizzato dalla mostruosa abilità tecnica dei quattro componenti nei rispettivi strumenti (oltre a Simone, Silvio Mancini alla voce, Simone Bertozzi al basso e Dario Ciccioni alla batteria). Il gruppo vanta due album all’attivo: “…and the rest is silence” del 2007 e l’ultimo “The Glorious Sickness”, uscito nel 2009 su Scarlet records.

CRIMINAL SIDE (Bologna) – ovvero Lorenzo Sighinolfi alla voce, Enrico Berti e Luca Paolini alle chitarre, Arash Saboori al basso e Lorenzo Truppi alla batteria. Fin dal primo EP, “Abyss of Humanity” del 2007, i CS si affermano come uno dei prodotti più riusciti del metal bolognese. L’approccio tecnico ed estremo di Truppi come batterista completa e definisce lo stile della band, che si muove su un Thrash/Death con influenze arabe molto originali. Nel Febbraio 2010 è uscito il secondo EP “Slaves of Time”, mentre ora la band sta lavorando su nuovo materiale per un futuro disco d’esordio.

LOGICAL TERROR (Modena) – nuovo progetto musicale nato dalle ceneri dei Marplots, i Logical Terror usciranno a breve con il primo album “Almost human”, post-metal con partiture elettroniche e granitici mid tempo! Saranno di supporto ai Sepultura il 25 luglio, a conferma dell’assoluto valore di questa neonata band!

PRIDE OF HAKA (Ferrara) – quintetto nato nel 2007 da ex membri di Hatequarter e Reinforced Concrete, vanta già all’attivo un album “A strange thing called humility” in cui propone un deathcore brutale e diretto, condito da ottima tecnica individuale e un sagace uso di vocals alternati fra growl e scream da parte del bravo singer Alva.

Ricordiamo che attorno all’area concerti sarà allestita una zona food & beverage ben assortita, con offerta di birre artigianali, e una zona merchandise, come da consolidata tradizione!
Di seguito una preview di quello che vi aspetta, con alcune immagini dell’edizione 2009 tratte dal canale youtube del festival:

Per il resto… vi aspettiamo!!!

web: www.blacksummer.it // info@blacksummer.it // www.myspace.com/blacksummerfestival

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *