Slider by IWEBIX

Mercury Eye – Promo 2010 (2010)

Pubblicato il 28/11/2010 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Promo 2010
Autore: Mercury Eye
Genere: Gothic Metal
Anno: 2010
Voto: 7+

Visualizzazioni post:144

Leggendo e rileggendo le notizie relative ai Mercury Eye non siamo riusciti a capire se questo “Promo 2010” sia effettivamente il debutto assoluto della band. Noi lo consideriamo tale, dato che non vengono fornite altre news in merito, e la band ci scuserà in caso contrario. I ragazzi romagnoli si definiscono a ragione una band symphonic-gothic metal, ma per quanto riguarda le influenze correggerei il tiro che danno nominando Nightwish e Within Temptation, andando invece a tirare in causa i nostrani Macbeth, con cui tra l’altro condividono curiosamente l’aspetto scenico, con abiti neri e cravatte rosse (nella band milanese non erano cravatte ma fasce e braccialetti rossi a fare da contrasto). Anche i Lacuna Coil vengono citati nei brani dei Mercury Eye, specialmente la prima incarnazione della band milanese, quando Cristina e soci non avevano ancora infarcito la loro proposta con quei tocchi di modernità che li hanno caratterizzati negli ultimi anni: ne è un esempio l’opener “Our Blame”. Con la successiva “Over The Fall” ci avviciniamo di più al campo sinfonico e quasi etereo di Epica e primi Theatre Of Tragedy, con un brano più duro del precedente. Non cambiano le cose in “Drowning”, legata ai citati Macbeth date le soluzioni più elettroniche che vengono utilizzate e il particolare uso della voce da parte di Irene, che richiama quello di Morena, cantante della band meneghina. La cantante Irene è anche voce degli Ethereal Dusk, tribute band dei Nightwish del periodo Tarja, ma va fatta notare la sua versatilità, dato che con i Mercury Eye si tiene alla larga da composizioni simil-Nightwish, cercando soluzioni più personali. La traccia conclusiva è la più corta del promo: trattasi di “Another Day”, molto lenta e malinconica, che chiude un lavoro complessivamente ben fatto, con un artwork molto curato e registrato in maniera professionale. I punti deboli, se così si possono definire, sono legati naturalmente al pullulare di tante band simili ai Mercury Eye e a influenze facilmente riconducibili ad altre band già citate, ma si sentono in queste tracce delle buone potenzialità, a partire da quegli echi quasi doom della canzone conclusiva, che potrebbero consentire in futuro al gruppo di differenziarsi un po’, sempre che sia loro intenzione farlo.

Tracklist:
1. Our Blame
2. Over the Fall
3. Drowning
4. Another Day

Lineup:
Irene – Voce
Angel – Chitarra
Silent – Chitarra & Backing Vocals
Lele – Synth & Piano
Matt – basso (session)

Myspace: www.myspace.com/mercuryeye

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *