Slider by IWEBIX

Russel Allen & Jorn Lande – The Showdown (2010)

Pubblicato il 12/12/2010 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Showdown
Autore: Russel Allen & Jorn Lande
Genere: Hard Rock
Anno: 2010
Voto: 8.5

Visualizzazioni post:153

Questo disco fa cagare! E’ quanto di peggio io abbia mai ascoltato da quando posseggo un udito e credo che nessun disco potrà mai scendere sotto questo infimo livello. Brutto in maniera abbacinante. Stonato in modo oltremodo ostentato e prodotto peggio. Nient’altro da dire. Viene voglia di suicidarsi.
Scusate, volevo provare l’ebrezza di scrivere la più grossa vaccata mai scritta in sede di recensione e rendervi noto che, se leggendo le righe qui sopra avete pensato “lo sapevo, non poteva essere diversamente” avete dei seri problemi e potete tranquillamente telefonarmi per prendere appuntamento in studio da me. Terapie brevi e prezzi modici.
Allen e Lande, sotto l’ormai fidata guida di Magnus Karlsson, riescono ancora incredibilmente a colpire nel segno e addirittura sfornano il miglior album della loro collaborazione. Sebbene anche “The Battle” e “The Revenge” fossero stupendi, in ognuno c’era almeno un brano un po’ sottotono rispetto agli altri; in questo “The Showdown” non c’è una canzone che possa essere saltata durante l’ascolto e tutte rimangono in testa a lungo, spingendo l’ascoltatore a far ripartire la riproduzione dell’intero disco, non appena questo è concluso.
Sebbene non ci siano punti bassi tra i vari brani, ci sono indubbiamente dei punti alti, ad esempio la title track “The Showdown”, il primo singolo estratto dall’album “Judgement Day”, la bellissima “We Will Rise Again” con un ritmo catchy che finora forse solo “Come Alive” era riuscito ad avere e, infine, ma assolutamente prima tra le perle di questo album, “The Artist”: un pezzo di una bellezza assurda, seconda solo all’insuperabile “Master Of Sorrow” dell’album precedente.
Sono fermamente convinto che ogni amante del metal melodico e dell’hard rock debba comprare tutti e tre i dischi di questa trilogia e consumarli, per poi professare il verbo ad amici, parenti e nuove generazioni. L’unico rammarico è che questo capitolo dovrebbe essere l’ultimo e mai più ne avremo, ma per parafrasare le parole di un Oscuro Recensore: “Hanno fatto “La Tenzone” poi “La Vindicatio” ed ora “La Resa Dei Conti”. Come fanno a farne un altro? Lo chiamano “The Taralluccis & Wine”?”
Comunque noi siamo qui e se dovesse arrivare un quarto album della saga o dovesse partire un nuovo progetto non potremo che orgasmare di nuovo.

Tracklist:
01. The Showdown
02. Judgement Day
03. Never Again
04. Turn All Into Gold
05. Bloodlines
06. Copernicus
07. We Will Rise Again
08. The Guardian
09. Maya
10. The Artist
11. Eternity
12. Alias (Bonus Track)

Lineup:
Jorn Lande: Voce
Russell Allen: Voce
Magnus Karlsson: Chitarra, basso, tastiera
Jaime Salazar: Batteria

Etichetta Frontiers Records – www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *