Slider by IWEBIX

AA.VV. – Demon’s Anger (2006)

Pubblicato il 1/01/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Demon's Anger
Autore: AA.VV.
Genere: Metal
Anno: 2006
Voto: 6

Visualizzazioni post:141

Una delle tante compilation di gruppi metal italiani che circolano nel mercato musicale. Questa raccoglie 15 bands dai disparati generi, e, come sempre in questi casi, ci troviamo davanti a canzoni che molto spesso non fanno risaltare a pieno le qualità di una o di un’altra band, cosa che fa galleggiare lavori come questo su una sufficienza molto risicata. Come in tutti i prodotti di questo tipo abbiamo canzoni buone e meno buone, ma c’è da dire che nessuna di quelle che ho potuto ascoltare si è innalzata molto al di sopra dello standard. Insomma geni qua dentro non ce ne sono, ma canzoni piacevoli sì, accompagnate però da alcune songs decisamente fuoriluogo e noiose. Sicuramente è da sottolineare la buona prova dei furenti Acrylate, che con il loro thrash dalle forti tinte hardcore mi hanno convinto non poco, sopratutto grazie ad una ostinazione e ad una grinta fuori dal comune, anche se con un suono non originalissimo. Stesso discorso si può fare per i Compulsion, che con la loro “Inner Fog” faranno scuotere più di una testa live, con un suono idealmente tra thrash e black metal. I migliori invece risultano i Motherstone, che col loro suono a metà tra i Lacuna Coil, il Nu thrash dei Sepultura e dei passaggi alla Obituary, si innalzano decisamente dalla media. Media in cui rimane un pò tutto il resto del disco, e se da un lato abbiamo band discrete come i power metallers Basic Dreams, i deathsters Slug o, per gli amanti del prog, i Razorblade, per il resto abbiamo gruppi abbastanza noiosi e impersonali, che abbassano decisamente la media qualitativa del cd. Sto parlando di band che pur non essendo pessime mi hanno fatto sbadigliare parecchio, come i Vitaly, gli Euthanasia o i Latexxx Teens, sicuramente rispettabili come musicisti, ma davvero a corto di idee vincenti. Discorso a parte merita l’ultima traccia, la sorprendente “Sogni” a opera dei capitolini Neverdream, una band da cui è lecito aspettarsi grandi cose in futuro. Questa, infatti, in primo luogo è una ballad, e in secondo luogo non è assolutamente metal. Si tratta di un pezzo molto lento ed evocativo, con addirittura in evidenza delle partiture di sassofono molto interessanti che danno al pezzo una atmosfera particolarissima, che fa risaltare la song, sopratutto in mezzo a questa raccolta più o meno rumorosa e più o meno ben riuscita.

Tracklist:
1 – Basic dreams “Flash in the night ”
2 – The wankers “The wankers got a war ”
3 – Acrylate “Sound and fury ”
4 – Motherstone “The unsaid words ”
5 – Razorblade “Obedience”
6 – Slugs “Haemorrage”
7 – Latexxx teens “Genesis of te(chn)ocrazy” ”
8 – Grinning shadows “Fugue part II ”
9 – Compulsion “Inner fog ”
10 – Vitaly “Carnival of souls ”
11 – Euthanasia “Restless”
12 – In art “Believe”
13 – Tristkell “When i fly”
14 – My dark half “In the forest ”
15 – Neverdream “Sogni”

Contatti:
http://metaldemons.altervista.org

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *